/ Agricoltura

Agricoltura | 23 aprile 2020, 19:50

Il rallentamento dei consumi rischia di mettere in ginocchio la filiera del suino

Lo affermano i senatori della Lega Gian Marco Centinaio, già ministro dell'Agricoltura, Gian Paolo Vallardi, presidente della Commissione Agricoltura, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo della medesima Commissione a Palazzo Madama, e Rosellina Sbrana

Il rallentamento dei consumi rischia di mettere in ginocchio la filiera del suino

“Condividiamo le preoccupazioni espresse da Assalzoo e dal suo presidente Marcello Veronesi, perché il rallentamento dei consumi del 20% che ha investito la filiera del suino rischia di tradursi nel colpo di grazia per le imprese del comparto". Lo affermano i senatori della Lega Gian Marco Centinaio, già ministro dell'Agricoltura, Gian Paolo Vallardi, presidente della Commissione Agricoltura, Giorgio Maria Bergesio, capogruppo della medesima Commissione a Palazzo Madama, e Rosellina Sbrana.

"Nelle settimane scorse - proseguono - abbiamo richiamato più volte l'attenzione del governo su questo importante settore che vanta un giro d’affari complessivo di 20 mld di euro e dà lavoro a 105 mila persone, e sulle criticità affrontate dalle aziende. Con l’emergenza coronavirus, non potendo contare su tutta la forza lavoro, sono entrati in difficoltà i macelli e i prosciuttifici. Poi, il mercato si è bloccato per la chiusura del canale ristorazione”. E concludono “Serve un’azione di più ampio respiro, con l’attivazione di politiche di stoccaggio della carne e delle cosce fresche, evitare speculazioni sostenendo la valorizzazione e il consumo dei prodotti italiani. La Lega, con buonsenso e capacità di visione, non cesserà mai di schierarsi dalla parte delle imprese".

cs

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium