Sanità - 26 aprile 2020, 19:45

I BALCONI DEI LETTORI RACCONTANO…

Ogni balcone racconta una storia: rivela i vostri gusti e un po’ della vostra personalità, ma anche la comune attesa di una rinascita, con tanto di Albero e Presepe

I BALCONI DEI LETTORI RACCONTANO…

Ogni giorno uno spunto per continuare a sperare, per potenziare la resilienza e per riadattare la propria vita alle nuove condizioni.
Una quarantena “senza manuale di istruzioni” ci induce a riflettere sull’imprevedibilità della vita e può diventare slancio per rimettersi in gioco e continuare a crescere, nonostante il dolore e la paura.

Gli psicologi del Trauma Center del Santa Croce Maura Anfossi, Gemma Falco, Cristina Giordana, Andrea Pascale, Arianna Piacenza

Il balcone in questo periodo di quarantena ha assunto un nuovo significato. E’ stato un prolungamento della casa, un palcoscenico dal quale comunicare che “ci siamo”, un osservatorio per guardare al di là. Con l’inizio della fase 2 sarà il trampolino di lancio per una nuova socialità “a misura di sicurezza”.

Ieri abbiamo chiesto di inviarci una fotografia del vostro balcone (leggi qui): ecco le prime che abbiamo ricevuto.

Ogni balcone racconta una storia: rivela i vostri gusti e un po’ della vostra personalità, ma anche la comune attesa di una rinascita, con tanto di Albero e Presepe.


Il balcone di Sandra: la mia salvezza! Pic-nic, relax al sole e ammirazione per l’arco delle montagne, vero dipinto per meditare. Ho rispolverato il Presepe di terracotta, accanto alla stella di Natale ancora fiorita.
Il balcone di Daniele: il punto di osservazione delle “mie” vette; l’evasione che la terrazza mi ha regalato è l’unica possibilità di fuga per l’animo fino alle creste deserte in attesa di ri - posare il piede.

Il balcone di Luca: siamo stati insieme, noi tre fratelli e i nostri genitori, come a Natale, è così abbiamo rifatto l’albero!

Il balcone di Stefy: “gardening time”, un rimedio contro lo stress da quarantena.

Mandateci la foto del vostro balcone o del vostro porticato con una frase che esprima che cosa ha rappresentato per voi il balcone in questo periodo. Inviate le foto all’indirizzo mail traumacenter@ospedale.cuneo.it (l’invio della foto per mail prevede in automatico l’autorizzazione alla pubblicazione).

Per leggere la notizia uscita nella giornata di ieri, è sufficiente cliccare qui.

 

Gli psicologi del Trauma Center sono contattabili nei giorni lavorativi dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 14 al numero 0171-641136

Spazio Antivirale

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU