/ Attualità

Attualità | 04 maggio 2020, 07:30

Mondovì e la Fase 2: riaprono i parchi e i cimiteri, il sindaco chiede prudenza

Paolo Adriano: "Sarà una prova di maturità per tutti. Siate, siamo responsabili. È una responsabilità necessaria per poter ripartire davvero"

Mondovì e la Fase 2: riaprono i parchi e i cimiteri, il sindaco chiede prudenza

Lunedì 4 maggio è arrivato e, con esso, anche la celeberrima Fase 2, quella che dovrebbe (il condizionale - al pari della prudenza - è più che mai d'obbligo in questi casi) agevolare la ripartenza dell'economia italiana e, parallelamente, l'uscita dal lockdown.

"Da oggi possiamo godere tutti di un po' di libertà in più - ha dichiarato il sindaco, Paolo Adriano -: a Mondovì riapriamo i parchi (non è comunque possibile accedere ai giochi) e i cimiteri. Ma questa sarà anche una prova di maturità per tutti: siate, siamo responsabili. È una responsabilità necessaria per poter ripartire davvero".  

Intanto, ieri alcuni volontari della frazione San Quintino si sono occupati di sistemare il giardino della scuola frazionale e i volontari della protezione civile in meno di quattro ore hanno consegnato le prime 4mila mascherine arrivate dalla Regione Piemonte.

"Grazie a tutti loro e a chi, nonostante il fermo generalizzato, non ha tralasciato la cura dell'arredo urbano - ha concluso Adriano -. L'acqua è tornata nella fontana della 'Goj' e per il secondo anno le viole sono fiorite: Mondovì ha voglia di ripartire".

Alessandro Nidi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium