/ Economia

Economia | 04 maggio 2020, 18:10

Destinazione Sardegna: 4 consigli pratici per il viaggio

In molti sono convinti che la Sardegna sia una meta costosa, ma in realtà non è detto che sia così

Destinazione Sardegna: 4 consigli pratici per il viaggio

Avete deciso che la vostra prossima destinazione sarà la Sardegna? Avete avuto senz’altro un’idea fantastica, perché quest’isola è veramente stupenda e ha moltissimo da offrire, in tutte le stagioni dell’anno. In molti sono convinti che la Sardegna sia una meta costosa, ma in realtà non è detto che sia così. Certo, se avete intenzione di trascorrere una vacanza in Costa Smeralda dovete essere disposti a spendere qualcosa in più, ma questa è un’isola meravigliosa, da nord a sud. Merita di essere scoperta e non vale la pena rimanere fermi in un unico posto, perché la Sardegna ha così tanto da offrire che sarebbe un vero peccato vederne solo una piccolissima parte.

Oggi vi diamo 4 consigli pratici per vivere al massimo il vostro soggiorno sull’isola e per non perdere tutte le meraviglie che solo qui potete trovare.

    1. #1 Imbarcare l’auto sul traghetto

Per raggiungere la Sardegna abbiamo due alternative: prendere l’aereo oppure salire su uno dei traghetti che collegano l’isola con i principali porti italiani. La prima opzione è poco conveniente, non solo perché i prezzi dei voli sono generalmente elevati ma anche perché arrivando in aereo siete costretti a noleggiare un’auto in loco. Sull’isola ci sono numerosi servizi di noleggio, ma le tariffe non si possono certo dire vantaggiose, anzi! Conviene di gran lunga optare per una delle compagnie di traghetti Sardegna, perché viaggiando via mare potrete imbarcare la vostra auto ed averla a disposizione una volta approdati sull’isola. Ricordate che la Sardegna merita di essere girata e scoperta, dunque un mezzo di trasporto è indispensabile.

    1. #2 Andare a scoprire le calette nascoste

Una particolarità della Sardegna è che lungo le sue coste si possono trovare numerose calette praticamente nascoste, ancora selvagge e incontaminate. Anche se siete persone che amano le grandi spiagge attrezzate, vale la pena andare alla scoperta di queste baie perché rientrano nelle straordinarie ricchezze della Sardegna. Non si può dire di aver visto questa meravigliosa isola senza averne assaporato appieno il lato anche più selvaggio e meno turistico.

    1. #3 Soggiornare in appartamento

In molti si chiedono se sia meglio soggiornare in hotel oppure optare per l’affitto di un appartamento. Questa è una domanda alla quale è difficile rispondere, perché tutto dipende dal tipo di vacanza che state cercando. Quello che però possiamo dirvi è che trascorrere un’intera settimana in un residence o in un albergo di lusso con spiaggia privata potrebbe risultare piuttosto limitante. Come abbiamo accennato, questa è un’isola che merita di essere scoperta dunque si può benissimo soggiornare anche in un appartamento: si ha maggiore libertà e ogni giorno si è liberi di decidere quale angolo di Paradiso andare a scoprire.

    1. #4 Il pranzo in spiaggia

Come organizzarsi per il pranzo? Se non volete spendere un capitale nei vari chioschi che si trovano lungo le spiagge attrezzate, potete sempre portarvi qualcosa di già pronto! Durante il giorno d’altronde basta un panino o qualche frutto, mentre la sera vale la pena andare a cena in qualche ristorante tipico. Ce ne sono diversi anche verso l’interno dell’isola che sono più rustici e propongono manicaretti come il tradizionale porceddu, assolutamente da assaggiare!

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium