/ Artigianato

Artigianato | 04 maggio 2020, 18:37

L'erosione delle imprese artigiane in Piemonte: "Ne abbiamo perse quasi 21.000 in dieci anni"

A parlare è Ferruccio Dardanello, vice presidente vicario di Unioncamere Piemonte: "Dobbiamo attivare subito misure efficaci, immediate e concrete di supporto: accesso al credito semplificato, sburocratizzazione e digitalizzazione"

Foto generica

Foto generica

Le imprese artigiane sono le più fragili e le più destrutturate del nostro sistema imprenditoriale, quelle più penalizzate negli ultimi anni dalle fasi congiunturali negative e da politiche economiche di sostegno non adeguate: ne abbiamo perse quasi 21mila in 10 anni. Il risultato dei primi tre mesi del 2020 è purtroppo negativo per tutte le province e per tutti i settori e sconta già le prime ripercussioni dell’emergenza sanitaria che stiamo vivendo".

Le parole di Ferruccio Dardanello, vice presidente vicario di Unioncamere Piemonte, fotografano già la seria situazione che riguarda la natimortalità delle imprese artigiane all'interno della nostra regione.

Secondo i dati del primo trimestre 2020 (gennaio - marzo), infatti, si registra una contrazione della base imprenditoriale dello 0,92%, percentuale più negativa rispetto all'intero tessuto imprenditoriale regionale e rispetto al comparto artigiano nazionale: nel periodo sono nate 3.398 imprese artigiane e ne sono cessate 3.466: differenza di -1.071 unità.

Sono quindi 114.595 le imprese artigiane complessivamente registrate al Registro imprese delle Camere di commercio piemontesi. Quasi l'80% di loro sono ditte individuali, il 15,9% società di persone e il 5,1% le società di capitale (le uniche in crescita).

Una contrazione che fa registrare dati negativi in tutti i settori imprenditoriali. Se a farla da padrone in questo senso sono infatti turismo e industria in senso stretto (-1,56% e -1,16%, rispettivamente) anche il commercio (-0,98%) e gli altri servizi (-0,91%); in flessione, seppur meno grave, anche le costruzioni (-0,76%) e l'agricoltura (-0,65%).

"Dobbiamo attivare subito misure efficaci, immediate e concrete di supporto: accesso al credito semplificato, sburocratizzazione e digitalizzazione" conclude Dardanello.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium