/ Economia

Economia | 07 maggio 2020, 10:52

Santo Stefano Belbo come Cherasco e Dogliani: spazi gratuiti per i dehors di bar, ristoranti e pizzerie

Attiva da oggi la possibilità di presentare richiesta in Comune. Il vicesindaco Laura Capra: "Primo segnale concreto alle imprese del nostro paese"

Il municipio di Santo Stefano Belbo

Il municipio di Santo Stefano Belbo

Sarà operativa a partire da oggi, giovedì 7 maggio, la prima delle azioni che il Comune di Santo Stefano ha annunciato di voler attuare per dare sostegno al proprio tessuto imprenditoriale, in forte difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria.

La misura, annunciata dal vicesindaco vicario Laura Capra, riguarda la concessione straordinaria, a titolo gratuito, di suolo pubblico per l’ampliamento dell’area di somministrazione di bar e ristoranti attivi sul territorio comunale.

"Per garantire il distanziamento sociale imposto dalle nuove norme – spiega l’avvocato Capra –, è infatti evidente la necessità di un ampliamento dell’area adibita alla somministrazione di alimenti e bevande".

In vista dell’imminente riapertura (il prossimo 1° giugno, secondo le ultime indicazioni del Governo) cercando di "venire incontro alle attività interessate perché possano organizzarsi per tempo", l’Amministrazione santostefanese ha così deciso di ampliare il suolo pubblico da concedere gratuitamente a bar, gelaterie, pasticcerie, pizzerie e ristoranti per occupazioni con dehors o con tavoli e sedie.

Sono quindi state individuate – garantendo sia la sicurezza del transito veicolare e pedonale, sia quella degli avventori – alcune aree in Santo Stefano Belbo che potranno essere concesse in uso, a titolo gratuito, agli esercizi commerciali che ne faranno richiesta. Questa potrà essere presentata mediante modulo scaricabile dal sito internet del Comune (www.santostefanobelbo.it) oppure direttamente presso gli uffici comunali.

"È il nostro modo – ribadisce il vicesindaco – di dare un primo segnale concreto al mondo economico, dal quale dipende non solo la sopravvivenza di tante imprese del nostro paese, ma anche quella delle famiglie di titolari e dipendenti il cui reddito è legato proprio alla riapertura di queste attività. Senza contare al piacere che ciascuno di noi avrà nel poter tornare in serenità a godere di un caffè, un gelato o una cena in compagnia, fuori dalle mura di casa. Ovviamente, nel pieno rispetto delle misure ancora in vigore: per non vanificare i tanti sacrifici fatti fin qui, è opportuno non abbassare la guardia".

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium