/ Attualità

Attualità | 12 maggio 2020, 14:58

Bra ha detto addio a Egidio Novo, aveva 98 anni ed era un reduce delle gelide steppe di Russia

L’ultimo saluto al combattente lo scorso 7 maggio, presso il cimitero di Bra. Lascia dietro di sé i ricordi di una vita coraggiosa

Bra ha detto addio a Egidio Novo, aveva 98 anni ed era un reduce delle gelide steppe di Russia

È morto portando nel cuore i graffi e l’orgoglio di quei giorni di dolore e passione. I giorni della giovinezza. Ma anche della guerra. Egidio Novo, 98 anni, era reduce dall’amara epopea della campagna di Russia, dalla partenza alla ritirata a piedi nel gelo della steppa dove molti italiani ebbero come tomba un manto di neve. Per lui oltre 200 chilometri a piedi, senza cibo, con temperature che arrivarono ai 40 gradi sotto zero e sotto continui attacchi e bombardamenti russi.

Ma la sua avventura non è finita. E c’era ancora del dramma nel suo destino. Un incidente stradale gli ha portato via un figlio in giovane età, poi, 15 anni fa, lo ha lasciato anche la moglie Angela. Infine il Coronavirus, al quale ha dovuto arrendersi lo scorso 6 maggio. Al suo fianco solo il personale sanitario del Covid Hospital di Verduno.

La città e le associazioni d’arma e combattentistiche lo hanno pianto insieme ai nipoti e pronipoti rimasti. L’ultimo saluto all’eroico soldato è avvenuto in una cerimonia strettamente privata presso il cimitero di Bra. Lascia dietro di sé i ricordi di una vita coraggiosa.

Silvia Gullino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium