/ Spazio antivirale

Spazio antivirale | 13 maggio 2020, 19:00

LA SINDROME DELLA CAPANNA

Cambiare è difficile

LA SINDROME DELLA CAPANNA

 

Inizia la fase due: sarà una ripartenza protetta.

Gli psicologi del Trauma Center ci offriranno qualche spunto per ripartire e fare tesoro dell’esperienza vissuta finora e valorizzare quanto abbiamo imparato nella fatica della quarantena.

Gli psicologi del Trauma Center sono contattabili dal 4 al 18 maggio dal lunedì al giovedì dalle 11 alle 12.30. 

Quando all’inizio di marzo è stato diffuso il monito “io resto a casa” è sembrato un cambiamento quasi impossibile. È stato duro adattarsi ad una vita da clausura. È molti hanno atteso con trepidazione il 4 maggio. Ma anche il percorso inverso di ripresa della routine rappresenta una nuova fatica che alcuni vivono con ansia e preoccupazione. Sono reazioni simili a quelle di chi teme di rientrare nel mondo dopo una lunga prigionia o dopo un lungo ricovero.Perché è difficile uscire?

Perchè la casa è diventata un rifugio, un posto protetto con confini che danno sicurezza e dove i ritmi sono più consoni. Lanciarsi nuovamente in un ritmo frenetico fa paura.

Per l’essere umano il cambiamento è una sfida inevitabile ma sempre costosa e impegnativa. Vi proponiamo due suggerimenti per affrontarlo al meglio:

1.    L’adattamento è ossigeno per la nostra mente e previene la rigidità è l’invecchiamento mentale 

2.    Abbiamo un certo potete sulle nostre vite quindi possiamo agire per fare in modo che la nuova quotidianità sia più a nostra misura e meno frenetica

 

 

Spazio Antivirale

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium