/ Economia

Economia | 14 maggio 2020, 07:00

Buoni motivi per usare lampade led da esterno

I vantaggi offerti dalle lampade led da esterno sono così tanti che per elencarli tutti si corre il rischio di redigere una lista quasi infinita

Buoni motivi per usare lampade led da esterno

I vantaggi offerti dalle lampade led da esterno sono così tanti che per elencarli tutti si corre il rischio di redigere una lista quasi infinita. Tuttavia vale la pena di provarci, se non altro per mettere in evidenza i benefici che si possono ricavare da una scelta di questo tipo in relazione ai propri acquisti. La lunga durata è, per esempio, una delle caratteristiche più interessanti delle lampadine led, che sono in grado di garantire luce fino a 50mila ore senza che vi sia la necessità di ricorrere a qualsiasi forma di manutenzione. In più, merita di essere sottolineato il risparmio energetico: nel confronto con le lampadine a incandescenza si consuma il 90% in meno di energia, ovviamente a parità di intensità luminosa.

I vantaggi delle lampade led da esterno

La notevole resistenza alla commutazione è un’ulteriore dote da non trascurare: vuol dire, molto semplicemente, che la durata delle lampadine non rischia di essere compromessa dal continuo accenderle e spegnerle. Come noto, inoltre, il led assicura la massima luminosità sin dal primo momento, in modo istantaneo: una caratteristica importante sia dal punto di vista della protezione contro le effrazioni che per quel che riguarda i sensori di movimento.

La resistenza delle lampade da esterno

Le lampade da esterno devono essere in grado di resistere a molteplici fattori che possono essere causa di una precoce usura: è sufficiente pensare, per esempio, al fatto che esse sono esposte in continuazione all’umidità, anche se ovviamente tale condizione varia a seconda della zona del giardino in cui ci si trova. È chiaro, infatti, che l’esposizione di una lampada da tavolo è nettamente superiore rispetto a quella di un’applique da esterno situata sotto una tettoia, che entra a contatto con l’acqua solo di rado.

Il grado di protezione IP

IP è una sigla che sta per Ingress Protection e indica il grado di protezione richiesto alle plafoniere led e più in generale a tutte le soluzioni di illuminazione per gli esterni: un valore che varia in base al luogo di installazione. Nella maggior parte dei casi viene privilegiato il grado IP44, considerato in grado di proteggere sia dagli schizzi di acqua che dall’infiltrazione di corpi estranei più grandi di 1 millimetro. Numerose lampade da incasso a terra, poi, si caratterizzano per il grado IP67, che segnala la protezione dalle immersioni temporanee e dalla pioggia battente. Il grado IP68 invece è quello delle lampade per laghetti, che hanno bisogno di essere protette dall’infiltrazione di acqua e polvere.

Quali lampade led scegliere

In commercio si possono trovare numerose lampade led per esterno con funzione decorativa che non hanno bisogno di alcun allacciamento elettrico: esse, infatti, comportano un consumo di energia limitato, il che permette loro di funzionare con una batteria o a energia solare. Nel novero delle lampade decorative meritano di essere menzionati i tubi luminosi flessibili o le ghirlande luminose; ci sono, poi, delle lampade decorative dotate di telecomando e con la funzione dei giochi di colori RGB. Sul mercato sono disponibili, poi, i faretti led, che nel confronto con i faretti tradizionali si fanno apprezzare per un consumo molto più contenuto; essi hanno il pregio di assicurare una visuale eccellente nel cortile di casa. Non vanno dimenticate neppure le plafoniere led da esterno, che come le omologhe del passato sono ideali per illuminare i balconi coperti.

Le lampade led da incasso e le altre soluzioni

Quando si ha la necessità di valorizzare la facciata della propria abitazione o il cortile di casa si può propendere per le lampade led da incasso, che hanno il pregio di poter essere usate per molti anni in virtù di una tecnologia di lunga durata che permette di non dover sostituire la lampadina ogni tre per due. I lampioni a led, invece, mettono in mostra un design innovativo che dipende dalla compattezza della tecnologia: una dimostrazione da questo punto di vista proviene dai lampioni ultrapiatti, che hanno una forma che le lampadine classiche non consentono. Ci sono, poi, modelli che coniugano la tecnologia led più all’avanguardia con un design classico. E come dimenticare in questa rassegna le applique da esterno a led? Dotate di un corpo in acciaio inox, possono essere equipaggiate anche con sensori.

La luminosità

La luminosità di una lampada led da esterno in grado di garantire il massimo della funzionalità dovrebbe essere compresa tra i 500 e i 1000 lumen. Il consumo è variabile, oscillando tra i 7 e i 15 Watt: dipende tutto dalla differenza di efficienza luminosa delle fonti di luce. Per intuire il potenziale di risparmio di cui si può usufruire, comunque, è sufficiente tenere conto del fatto che il consumo di una lampadina a incandescenza equivalente sarebbe non inferiore ai 40 Watt.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium