/ Economia

Economia | 14 maggio 2020, 07:00

Ritrovare il benessere fisico con il cibo dopo il lockdown

La quarantena ha cambiato molte nostre abitudini, soprattutto quelle alimentari

Ritrovare il benessere fisico con il cibo dopo il lockdown

In seguito al lungo lockdown può sembrare difficile ritornare alla routine e soprattutto ritrovare il benessere fisico e mentale.

La quarantena ha cambiato molte nostre abitudini, soprattutto quelle alimentari e ci ha offerto pochi momenti liberi poter fare attività fisica all’aperto o in palestra. Anche se nonostante ciò, molti italiani hanno sperimentato il fitness a casa che ha dato i suoi buoni risultati.

Il fitness da solo non basta e visto che durante la Fase 2 gli spostamenti sono ancora molto limitati bisogna prendersi cura del proprio fisico con il cibo.

Perdere i chili di troppo accumulati durante la quarantena non è una missione impossibile, basta stare attenti a ciò che si mette sul piatto e limitare, se non del tutto eliminare il sale e le bevande zuccherate o alcoliche.

Alimentazione sana non solo in Fase 2

Essere obbligati a stare chiusi in casa e limitare le uscite solo per esigenze importanti, seppur fatto per tutelare la nostra salute, non è certo semplice né per il fisico e né per la mente.

In queste condizioni siamo più soggetti ad ansie, paure e stress ed è quindi fondamentale non imporsi una rigida dieta, che incrementerebbe ancora di più questo stato d’animo ma è fondamentale imparare a mangiare bene sempre.

Un’alimentazione equilibrata e variegata è l’ideale per essere in salute e non avere carenze di vitamine o minerali.

Non ci devono essere grosse privazioni a tavola ma bisogna essere in grado di trovare l’armonia perfetta e l’equilibrio che ci possa far mangiare bene e senza privarci del gusto.

Anche l’Istituto Superiore di Sanità ha ribadito come è fondamentale rispettare alcune linee guida sull’alimentazione per poter rimanere o rimettersi in forma e soprattutto essere in salute.

Linee guida per una corretta e sana alimentazione

Come assoluta prima buona abitudine da prendere e mantenere per sempre è il consumo di frutta, verdura e legumi.

Nei primi due casi è fondamentale che non manchino mai durante i pasti principali e soprattutto sono alimenti molto versatili e quindi si possono consumare anche come snack pomeridiano o spuntino a metà mattinata.

I legumi possono essere consumati invece come piatto principale accompagnati da verdure e pesce, potete prendere spunto dalle idee di Ricetta.it.

Oltre a questi tre preziosi alimenti è necessario abbinare anche il consumo di cereali. Meglio se integrali, in questo modo vi sazieranno di più e saranno un toccasana per la salute dell’intestino.

Anche il consumo di pesce, carne e uova deve essere inserito all’interno della vostra sana alimentazione, ma essendo cibi derivanti da animali devono essere limitati.

Per quanto riguarda la carne scegliete quella bianca e con poco grasso e le uova da consumare la massimo 2 volte a settimana.

Per quanto riguarda i latticini meglio preferire la ricotta o suoi simili.

Inoltre, è fondamentale bere molta acqua durante la giornata. Anche se non si sente l’esigenza di bere è fondamentale sforzarsi a bere almeno un litro e mezzo di acqua al giorno.

Abolite le bibite zuccherate e quelle alcoliche e lasciatele solo per occasioni importanti come per esempio una festa di compleanno.

È importante dare peso agli spuntini che sono fondamentali per spezzare la fame prima del pasto principale. Gli snack devono essere sani e genuini, come ad esempio un vasetto di yogurt, della frutta fresca o secca oppure una fettina di pane integrale con sopra della marmellata fatta in casa.

Come bisogna fare attenzione all’uso eccessivo di zuccheri è necessario fare lo stesso anche per il sale. Limitarlo farà solo del bene alla nostra salute e in alternativa si possono utilizzare altre spezie per dare sapore al nostro cibo.

Infine, bisogna limitare le porzioni, soprattutto se si ha l’obbiettivo di perdere peso. Fondamentale poi accompagnare tutte queste sane abitudini a tavola con almeno mezz’ora di movimento fisico, anche se fatto nel soggiorno di casa.





TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di Targatocn.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium