/ Politica

Politica | 16 maggio 2020, 07:30

#controcorrente: dopo il coronavirus ci potrà salvare solo la bellezza, come quella, fra le tante, della Cuneo-Nizza ferroviaria

La politica italiana e francese, con i gestori del collegamento nei rispettivi Stati, non avendo, negli ultimi anni, considerato la linea una priorità, la stanno conducendo a una lenta, inesorabile agonia. La delegazione del Fondo Ambiente Italiano (Fai) di Cuneo, ma non solo, ha invitato a votarla per il concorso nazionale del Fai “I Luoghi del cuore da non dimenticare”. E’ un modo concreto del territorio e dei cittadini per rilanciarla e ridarle nuova linfa vitale. Recuperando un pezzo importante della nostra storia e un’opera di incantevole bellezza

Una spettacolare immagine della Cuneo-Ventimiglia-Nizza scaricata dal sito del Fai

Una spettacolare immagine della Cuneo-Ventimiglia-Nizza scaricata dal sito del Fai

Dopo le sofferenze e le angosce provocate dal coronavirus potrà salvarci soltanto la bellezza. Quella dei rapporti ricchi di solidarietà tra le persone e delle meraviglie artistiche in tutte le sue espressioni, dei monumenti e della natura che ci stanno attorno. Al momento è ancora solo un sogno, perché l’effetto devastante dell’infezione non è ancora terminato. Ma iniziare a rifletterci sopra potrebbe già rappresentare un primo passo per uscirne con la voglia di ripartire.

La bellezza possiamo farla rivivere andando a visitare quei luoghi della nostra regione e della nostra provincia di cui non abbiamo mai fatto tesoro. Ma i piemontesi, i cuneesi, i liguri della riviera vicino al confine con la Francia, e non solo, hanno l’occasione di farla rifiorire anche con un click su Internet.

E’ l’invito rivolto dal Fondo Ambiente Italiano (Fai) di Cuneo, guidato da Roberto Audisio, per il concorso nazionale del Fai “I Luoghi del cuore da non dimenticare”, giunto alla decima edizione e realizzato insieme a Banca Intesa Sanpaolo.

Infatti, le delegazione provinciali con quelle della Liguria, hanno indicato di votare la linea ferroviaria delle meraviglie Cuneo-Ventimiglia-Nizza. C’è tempo fino al 15 dicembre 2020.

Il tragitto lungo i binari racchiude tutto. La bellezza dello stare insieme sul treno, la creatività ingegneristica di opere straordinarie costruite lungo il percorso e quella preziosa degli splendidi paesaggi incontaminati. Oltre 100 chilometri di emozioni raccolte in un unico contenitore: dalla pianura alla montagna, al mare. Il collegamento è stato inserito nel 2016 dalla rivista tedesca Horzu tra le dieci linee ferroviarie più belle del mondo.

Ma la politica italiana e francese, con i gestori del collegamento nei rispettivi Stati, non avendo, negli ultimi anni, considerato la tratta una priorità, la stanno conducendo a una lenta, inesorabile agonia.

Prima del dicembre 2013 le corse quotidiane erano otto in andata e otto al ritorno. Con una media di 900 passeggeri al giorno. Da quel mese, per volontà delle Ferrovie che allora, attraverso la dichiarazione dell’amministratore delegato, Mauro Moretti, avevano definito il percorso “un ramo secco da tagliare”, e con il consenso della Regione Piemonte, i treni sono stati ridotti a due corse di andata e due di ritorno. Prevedendo orari e coincidenze, spesso, impraticabili.

Nonostante le manifestazioni di protesta dei Comitati italiani e francesi per salvare la linea e la raccolta di 25 mila firme con la richiesta di aggiungere almeno due corse di andata e ritorno, a distanza di oltre 6 anni da quella decisione, è cambiato nulla. Anzi, in certi periodi, a volte anche abbastanza lunghi, la situazione è peggiorata, perché il servizio è stato sospeso in alcuni tratti per i lavori di manutenzione. Introducendo come alternativa gli improponibili spostamenti in bus.

Votare la Cuneo-Ventimiglia-Nizza come Luogo del Cuore Fai al link (clicca qui) rappresenta un modo concreto del territorio e dei cittadini per rilanciarla e ridarle nuova linfa vitale. Recuperando un pezzo importante della nostra storia e un’opera di incantevole bellezza.

Sergio Peirone

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium