/ Attualità

Attualità | 19 maggio 2020, 09:32

Stagionali della frutta: anche Savigliano intende "snellire" il procedimento per l'accoglienza nelle aziende agricole

Approvata in II Commissione l’integrazione al Regolamento Edilizio per accorciare i tempi di inizio lavori di allestimento o riqualifica di dormitori per i lavoratori. Potranno essere ospitati fino a un massimo di 180 giorni

In foto, le tende allestite al Pas di Saluzzo nel 2019

In foto, le tende allestite al Pas di Saluzzo nel 2019

Dopo Saluzzo, anche a Savigliano approvata in II Commissione l’integrazione al regolamento edilizio che permette di snellire la procedura per l'accoglienza dei lavoratori stagionali della frutta presso le aziende agricole locali. 

Una proposta portata avanti dall'Ufficio tecnico comunale e partita sulla base della delibera approvata dal Comune di Saluzzo a inizio maggio e man mano adottata anche da quasi tutti i Comuni della Frutta.

Quest'anno infatti, anche tenuto conto dell'emergenza sanitaria, il sindaco Mauro Calderoni ha annunciato che non sarà aperto il Pas, il dormitorio allestito nel 2019 all'ex Caserma Filippi di Saluzzo. 

Con questa delibera, tramite la presentazione di un permesso CILA, una comunicazione asseverata da parte di un tecnico, le aziende potranno riqualificare o allestire uno spazio fino a un massimo di 200 mq, iniziando sin da subito i lavori e al termine avere la visita per l’agibilità. Gli stagionali potranno essere ospitati all'interno di queste strutture temporanee fino a un massimo di 180 giorni. 

"Si passa da un Permesso di costruire a una CILA, con notevole accorciamento dei tempi di rilascio del titolo abilitativo - spiega l'assessore Paolo Tesio - In tempi di emergenza il favorire le aziende del territorio passa anche da queste semplificazioni normative". 

"Abbiamo recepito le indicazioni in linea con la delibera regionale del 2016 - aggiunge il consigliere Piergiorgio Rubiolo - che agevola l’allestimento di strutture temporanee per ospitare i lavoratori seguendo ovviamente le specifiche normative di sicurezza e igiene”. 

Approvata all’unanimità l’integrazione dovrà passare ancora in Consiglio comunale a fine maggio, una volta approvata sarà immediatamente eseguibile e avrà validità triennale. 

Chiara Gallo

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium