/ Attualità

Attualità | 20 maggio 2020, 17:54

Cirio e Gabusi scrivono alla De Micheli: “Urge la nomina di commissario per le grandi opere piemontesi”

La sollecitazione riguarda il cantiere dell’Asti-Cuneo, la realizzazione della Pedemontana e le opere di compensazione sulla TAV

Cirio e Gabusi scrivono alla De Micheli: “Urge la nomina di commissario per le grandi opere piemontesi”

Lasciata alle spalle la fase 1, quella del lockdown e del conseguente stop di moltissimi settori produttivi, il Piemonte è pronto a ripartire per reagire alla grave emergenza economica in atto. Considerazione valevole anche per i cantieri delle grandi opere da molto tempo in fase di stallo, ossia l’autostrada Asti-Cuneo, la realizzazione delle Pedemontana piemontese e le opere di compensazione sulla TAV.

Tre progetti riguardo i quali il presidente della Regione Alberto Cirio e l’assessore regionale ai Trasporti ed Infrastrutture, il canellese Marco Gabusi, hanno scritto una lettera alla ministra Paola De Micheli, sollecitandola a definire al più presto “regole e poteri speciali per poterle realizzare in tempi immediati, perché la pazienza che i piemontesi hanno dimostrato in tutti questi anni è ormai finita”.

“Come abbiamo già segnalato, vorremmo che le regole del ponte Morandi venissero attuate anche per queste tre grandi infrastrutture, argomentano ancora Cirio e Gabusi, aggiungendo che La nomina di un Commissario per ognuna di queste opere consentirebbe di procedere da subito con i lavori già approvati e finanziati e di cui il territorio ha grandissimo bisogno, ormai da troppi anni. Auspichiamo, dunque, la nomina dei Commissari in tempi rapidissimi”.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium