/ Attualità

Attualità | 25 maggio 2020, 13:10

Dalla Germania visiere protettive alla Residenza Tapparelli di Saluzzo

Sono prodotte con la stampa in 3D da un ingegnere tedesco. A far da tramite il vicesindaco Demaria con la moglie Luisa e la loro figlia che lavora in un ospedale in Germania

Saluzzo, la consegna delle visiere alla Residenza Tapparelli di Saluzzo

Saluzzo, la consegna delle visiere alla Residenza Tapparelli di Saluzzo

 

Consegnate alla residenza Tapparelli, 12 visiere protettive.

Arrivano dalla Franconia nella Land di Baviera in Germania, spiega il vicesindaco Franco Demaria presente con la moglie Luisa. Sono prodotte per hobby dal marito di una collega della loro figlia Elisa, medico ortopedico che lavora nell’ospedale Schön Klinik in Fürt Norimberga.

L’ingegnere Klaus Hertlein le produce con la stampante 3D. “Dopo averle donate ad ospedali della Germania,  ha pensato a noi. Il dono è molto gradito perché il primo pensiero è andato a nostra figlia, “straniera” amata e stimata in un Paese non suo. Poi alla Germania, quel paese che in molti dipingono come cattivo che non ci vuole bene. Non è così, in questo gesto emerge la parte buona, quella che vuole un popolo e una Europa unita.

Abbiamo pensato al Tapparelli  per aiutare gli operatori nel lavoro con gli ospiti, che continua all’interno dei reparti ancora chiusi agli ingressi esterni, nel rispetto più stretto delle norme di sicurezza al fine di tutelare questa fascia di persone molto a rischio contagio Covid". 

A nome della struttura il ringraziamento del presidente dell'Ente Tapparelli Roberto Bertola e di Marcella Risso della Cda  ai signori Ute e Klaus Hertlein per la loro generosità.  

 

vb

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium