/ Attualità

Attualità | 26 maggio 2020, 17:30

Massimo Garnero torna sulla pericolosità dei canali di Cuneo: “Spesso sono in terreni privati, ma il Comune si faccia carico della sicurezza”

Riceviamo e pubblichiamo la nota del consigliere comunale FdI

La mucca scivolata nel canale e salvata da un allevatore

La mucca scivolata nel canale e salvata da un allevatore

Nonostante avessi già evidenziato la pericolosità di alcuni nostri canali presenti nelle frazioni limitrofe al capoluogo, con una interpellanza presentata nel consiglio comunale nel giugno del 2108, sono costretto, mio malgrado, a tornare sull’argomento, in quanto nella giornata del 21 maggio una donna è caduta in un canale, in via Torre Acceglio, frazione Confreria.  

La potenza dell’acqua ha trascinato via la donna per centinaia di metri e, per lei, non c’è stato nulla da fare.

Un altro episodio ha coinvolto una mucca, sempre nella stessa zona, accaduto il giorno prima, che, fortunatamente, grazie alla prontezza dell’allevatore, si è riuscita a salvare.

Spesso questi canali si trovano in zone abitate e ciò comporta una elevata pericolosità. Già alcuni anni fa era deceduta una persona con le stesse modalità.

Nonostante i canali siano spesso su terreni di privati, ciò non esenta il comune a farsi carico della sicurezza dei canali stessi o comunque obbligare i proprietari a metterli in sicurezza per evitare ulteriori tragedie.

Ciò è l’ennesima dimostrazione di come, questa maggioranza, nonostante da me, più volte sollecitata, si dimentichi, troppo spesso, che anche le frazioni, devono avere la giusta considerazione, in materia di sicurezza, e non solo.

Massimo Garnero – Consigliere comunale Fratelli d’Italia - Cuneo

Al direttore

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium