/ Attualità

Attualità | 27 maggio 2020, 06:30

Anpci: "Signor Presidente del Consiglio, le sentinelle sono stanche di montare di guardia, obbedire e tacere"

Riceviamo e pubblichiamo

Anpci: "Signor Presidente del Consiglio, le sentinelle sono stanche di montare di guardia, obbedire e tacere"

Signor Presidente Conte,

ad ogni occasione pubblica Lei non omette mai di ringraziare noi Sindaci dei piccoli comuni quali sentinelle a difesa del territorio.

Ma l’ attenzione Sua, da Comandante in capo delle sentinelle, e del suo Generale agli enti locali (ministro Boccia) si limitano alle frasi di rito . Certo continua ad occuparsi dei Comuni, intervenendo sulle prime emergenze, anche di questo Le diamo merito, ma ascoltando solo la voce degli ufficiali e dei caporali del corpo speciale anci ben foraggiato e organizzato.

Le sentinelle e le truppe che lottano in trincea tutti i giorni H24, Lei e il suo Generale non solo non le ascoltate, ma vi rifiutate perfino di riceverle. Le sentinelle e le truppe di trincea che conoscono il territorio palmo a palmo hanno tante idee e proposte per rilanciare la Patria dopo aver vinto la guerra al Covid 19 e non sono più disposte a credere, obbedire e combattere senza essere ascoltate.

Confermando fedeltà e fiducia alla Patria e a Lei che la rappresenta, attendiamo, ancora fiduciosi, una convocazione urgente al Comando Generale.

 

Franca Biglio

Comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium