/ Speciale Coronavirus

| 27 maggio 2020, 11:32

Cirio:"Fiducioso su spostamenti tra regioni dal 3 giugno, ma con occhio ai dati sanitari"

"Nelle ultime due pagelle del Ministero della Salute la nostra regione era considerata a rischio basso"

Cirio:"Fiducioso su spostamenti tra regioni dal 3 giugno, ma con occhio ai dati sanitari"

Il Piemonte punta ad aprire i confini tra regioni il prossimo 3 giugno, ma “sempre con occhio vigile ai dati sanitari”. Al momento non è ancora ufficiale se il Governo - da mercoledì prossimo – darà il via libera allo spostamento nelle vicine Liguria, Lombardia e Valle d’Aosta, ma il Presidente Alberto Cirio è fiducioso.     

Nelle ultime due pagelle del Ministero della Salute – ha detto questa mattina il governatore, dai microfoni del programma radiofonico di Rai Radio 1 "CentoCittà" – il Piemonte era considerato a rischio basso, con indice di contagio a 0.39. Numeri assolutamente nei parametri”.     

La pagella mette delle soglie– ha continuato Cirio – e ci mette nelle condizioni di assumere decisioni, se si accendono delle spie di rischio: al momento sono tutte spente. Dai dati di venerdì mi attendo la conferma dei numeri, che quotidianamente continuiamo a raccogliere: ad oggi non sono segnalate particolari criticità”. “Attendiamo fiduciosi che il 3 giugno possa essere la data della riapertura dei confini, ma sempre con occhio vigile. Se non fossimo d’accordo con il Ministero della Salute potremo discostarci da Roma, ma la base della nostra decisione deve essere scientifica, perché parliamo di emergenza sanitaria” ha concluso il governatore.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium