/ Attualità

Attualità | 28 maggio 2020, 16:55

Viabilità a Verzuolo, soppressione di parte dei passaggi a livello e una nuova rotonda per diminuire code e inquinamento

Nuovamente riunito il tavolo per risolvere le problematiche di traffico dei mezzi pesanti delle Cartiere Burgo. Regione, Provincia, Comune ed RFI orientati ad una soluzione rapida e, contemporaneamente, ad una progettazione di lungo periodo

Viabilità a Verzuolo, soppressione di parte dei passaggi a livello e una nuova rotonda per diminuire code e inquinamento

Una riprogrammazione della viabilità a doppio passo. Questa la direzione per il futuro della viabilità stradale a Verzuolo in vista dell’aumento di traffico legato alla riconversione dello stabilimento delle Cartiere Burgo emersa dall’incontro di oggi tra l’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Gabusi, il consigliere regionale Paolo Demarchi, il Sindaco di Verzuolo Giancarlo Panero, e i rappresentanti della Provincia di Cuneo, di RFI, delle Cartiere Burgo e dell’azienda Tonoli.   

Il doppio passo ipotizza un intervento sulla viabilità nel breve periodo che possa sgravare rapidamente il comune di Verzuolo dall’attuale passaggio dei mezzi pesanti diretti alla Burgo e un’altra misura, di più ampio respiro, stradale e ferroviario, che possa infrastrutturare tutto il territorio in vista dello sviluppo di traffico futuro.

Nell’immediato si potrà lavorare ad ipotesi di soppressione di una prima parte dei passaggi a livello, in modo da diminuire code e inquinamento, e di costruzione di una rotonda per agevolare il flusso del traffico.

"Oggi abbiamo fatto un passo avanti importante – ha sottolineato l’Assessore Gabusi -. La Regione ha ben presente la problematica e ha dimostrato la volontà di risolvere il problema in condivisione con gli attori del territorio. Dopo l’incontro di gennaio abbiamo dovuto fermarci a causa dell’emergenza COVID, ma appena possibile siamo tornati a Verzuolo per fare insieme un ragionamento con valutazioni sia strategiche sia economiche. Purtroppo, la coperta è corta e bisogna perciò concentrarsi sulla priorità del territorio, ma lavorando contemporaneamente sull’obiettivo di lungo periodo".

Positivo l’inserimento dell’intervento nelle opere prioritarie da parte della Provincia di Cuneo, in modo da permetterne il finanziamento. "La Regione – spiega l’Assessore Gabusi – ha dimostrato la volontà di proseguire nell’individuazione di una soluzione. Ora è importante che il territorio definisca un tavolo tecnico coordinato dal Sindaco Panero e composto da tutti gli attori locali, RFI, Provincia e Regione stessa per portare avanti un progetto attuabile nel breve-medio periodo".

"Siamo soddisfatti – conferma il Sindaco di Verzuolo Giancarlo Panero - della ripresa dei rapporti che si erano bruscamente interrotti a causa dell’emergenza. Ormai è chiaro che non si possa andare avanti in questo modo. Trovare una soluzione, anche temporanea, è vitale. Così come è fondamentale dare risposte rapide:  l’incontro di oggi sembra andare in questa direzione".

"La Regione Piemonte – ha ricordato il Consigliere regionale Paolo Demarchi - è a disposizione per una soluzione che vada incontro a tutti gli attori, comune, imprenditori, agricoltori ed RFI. Attendiamo proposte condivise in modo da poter intervenire in tempi ragionevoli".

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium