/ Attualità

Attualità | 28 maggio 2020, 08:28

Savigliano, il Museo Ferroviario Piemontese riapre al pubblico da sabato 30 maggio

Ingressi contingentati con visite guidate da un massimo di dieci persone e obbligo di mascherina. Un’apertura straordinaria organizzata per martedì 2 giugno

Savigliano, il Museo Ferroviario Piemontese riapre al pubblico da sabato 30 maggio

Il Museo Ferroviario Piemontese è pronto per la ripartenza post emergenza sanitaria e riaprirà ufficialmente al pubblico a partire da questo sabato 30 maggio. 

 

Da quella data si potrà visitare la struttura nel normale orario estivo: giovedì pomeriggio dalle 15 alle 18.30; sabato e domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30. La settimana prossima l’apertura del giovedì non ci sarà, ma sarà anticipata a martedì 2 giugno. 

 

L’accesso sarà contingentato con visite guidate da un massimo di 10 persone per turno. Tali turni saranno organizzati il giovedì alle 16 e sabato e domenica al mattino alle 10 e alle 11 e al pomeriggio alle 15, 16 e 17. Non c’è obbligo di prenotazione anche se è vivamente consigliata. 

 

“In caso di afflusso maggiore - spiega il presidente del Museo Ferroviario Piemonte Marco Pochettino - saremo obbligati a dare la precedenza a chi ha fatto la prenotazione”. 

 

All’interno, il Museo si è attrezzato per poter offrire una visita in sicurezza. Sono stati allestiti i percorsi di entrata e uscita, installate le barriere in plexiglas nei luoghi di maggior contatto e le colonnine per igienizzare le mani. Ci sarà l’obbligo di indossare la mascherina e per chi lo desidera saranno inoltre forniti i guanti. 

 

Durante i mesi di lockdown anche il Museo Ferroviario Piemontese ha dovuto “rinunciare” alle visite scolastiche sempre numerose nel periodo primaverile. “E’ stata una perdita importante, la maggior parte delle visite le abbiamo in questo periodo e poi in quello che va dall’estate all’autunno. Per fortuna la nostra è una realtà che si può visitare bene durante tutto l’anno”. 

 

“Ci tengo a ringraziare personalmente tutti i volontari del museo - conclude Pochettino - perché ci basiamo molto sul loro lavoro, queste persone fanno sì che questa attività possa continuare ad andare avanti”. 

Chiara Gallo

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium