/ Attualità

Attualità | 29 maggio 2020, 16:40

Mercati a Saluzzo, perfezionata l’intesa sulla disposizione dei banchi: accettata la proposta di ridurre la superficie espositiva

L’incontro è avvenuto ieri tra Amministrazione, associazioni di categoria ed i delegati. Non ha partecipato all’incontro la sigla sindacale che nei giorni scorsi ha mosso pesanti accuse nei confronti dell’Amministrazione comunale per la precedente disposizione provvisoria del mercato

Saluzzo, mercato Fase 2

Saluzzo, mercato Fase 2

Come annunciato ieri (giovedì 28 maggio) in municipio, l’Amministrazione di Saluzzo ha ricevuto le associazioni di categoria ed i delegati degli operatori del mercato, per valutare le nuove proposte sulla disposizione dei banchi.

L’incontro dopo la protesta dai toni accesi di sabato 23 maggio, in cui un gruppo di ambulanti lanciava accuse pesanti all’Amministrazione saluzzese che, dopo la riapertura dei mercati, in base alle norme di sicurezza aveva deciso (previa consultazione con le rappresentanze di settore) per lo spostamento provvisorio di alcuni banchi da corso Italia nelle vicine piazze Cavour e Risorgimento. 

Nel dialogo di ieri, definito sereno e costruttivo, è stata proposta alle associazioni di categoria e delegati, una nuova soluzione, supportata da una relazione tecnico-operativa. “Si tratta di un’analisi approfondita sulle aree mercatali – spiega l’assessora Francesca Neberti - nel contesto delle indicazioni nazionali e regionali di contenimento dell’epidemia, che permetterebbe la ricollocazione dei banchi nella loro posizione abituale, a fronte di un restringimento della loro superficie".

Sulla base della proposta gli ambulanti rinunciano ad una cinquantina di cm della superficie del loro banco. Avendo accettato la proposta, per tutti  (una sessantina di banchi) si crea la possibilità di tornare all'usuale posteggio in corso Italia. 

Restano ancora da valutare alcune situazioni specifiche, ma già da domani  sabato (30 maggio) si potrebbe ripartire con questa nuova disposizione, se approvata dalla maggioranza dalle associazioni.

“L’intesa raggiunta dal tavolo di confronto, al quale ha deciso di non partecipare la sigla sindacale che nei giorni scorsi ha mosso pesanti accuse nei confronti dell’Amministrazione comunale, è la dimostrazione della sincera collaborazione che sin dall’inizio è stata alla base della ripartenza, rapida e sicura, dei nostri mercati”.

 

 

vilma brignone

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium