/ Attualità

Attualità | 30 maggio 2020, 09:10

Festa della Repubblica: il Cantico degli Italiani e l'idea di Duccio Galimberti di proporlo come inno nazionale

Riceviamo e pubblichiamo

Duccio Galimberti

Duccio Galimberti

Gentile Direttore,

il prossimo 2 giugno ricorrerà la Festa della Repubblica; a Roma, nell’ambito della celebrazione – pur sobria - verrà eseguito l’Inno nazionale.


Come  ho scritto in “Cronaca di un’esecuzione. Duccio Galimberti fu ucciso a Cuneo”, fu Galimberti a proporre all’amico Ferruccio Parri e al CLN torinese di adottare il Cantico degli Italiani di Goffredo Mameli come Inno nazionale per un’Italia libera e repubblicana. Aldo Sacchetti, Medaglia d’Argento al Valore militare, mi riferì questa notizia e a Paralup nel 1944 fu diretto testimone della volontà di Duccio di portare quest’idea all’attenzione di Parri.


Il 2 giugno, la Repubblica italiana compie settantaquattro anni, poteva essere un’occasione per ricordare pienamente la figura più importante della Resistenza in Piemonte, Duccio Galimberti Medaglia d’Oro al Valore Militare, proclamato Eroe nazionale dal CLN piemontese.


Distinti saluti,

Sergio Costagli

Al Direttore

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium