/ Curiosità

Curiosità | 30 maggio 2020, 08:02

Fase 2: cosa puoi fare in questo lungo ponte dal 30 maggio al 2 giugno

Ecco qualche idea per trascorrere questo lungo fine settimana tra fine maggio e inizio giugno, ma ricorda che devi muoverti con responsabilità e prudenza, in totale sicurezza per te e per gli altri

Foto generica

Foto generica

Ecco qualche idea per trascorrere questo lungo fine settimana tra fine maggio e inizio giugno, ma ricorda che devi muoverti con responsabilità e prudenza, in totale sicurezza per te e per gli altri. Per rispettare le regole anti-Covid in molti casi sarà necessario prenotare. Non dimenticare che il decreto n. 64 della Regione Piemonte richiede di indossare la mascherina in luoghi pubblici all’aperto fino alla mezzanotte del 2 giugno

- Ti è mancato curiosare e fare acquisti al mercato? 

La fine del lockdown ti permette di tornare ai mercati dove troverai i tuoi banchi, magari non nella stessa posizione di prima e dovrai rispettare tutte le regole previste. Mercati del sabato sono, ad esempio, ad Alba, Mondovì e Saluzzo. 

Ad Alba il mercato del sabato subirà alcuni cambiamenti sulla dislocazione dei banchi; gli ambulanti dovranno garantire pulizia e igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di vendita. Per tutti è obbligatorio l’uso delle mascherine, mentre quello dei guanti può essere sostituito da una igienizzazione frequente delle mani. Per tutta la durata del “ponte” della Festa della Repubblica, vale a dire da sabato 30 maggio a martedì 2 giugno, i negozi della città di Alba rimarranno aperti ed offriranno alla clientela l'opportunità di interessanti promozioni e, per favorire l'accesso all'offerta commerciale albese, i parcheggi “blu” generalmente a pagamento saranno invece gratuiti.

A Mondovì nel mercato del sabato tutti i banchi saranno collocati in piazza Ellero e su ponte Silvestrini, l’amministrazione comunale ricorda che per accedere al mercato è obbligatorio l'utilizzo della mascherina ed è vietato, da parte degli ambulanti, effettuare vendite ai clienti che non indossano tale dispositivo di protezione delle vie respiratorie.

Anche a Saluzzo, nel bellissimo mercato del sabato, potresti trovare i tuoi banchi preferiti collocati diversamente. 

Dalla pagina Facebook del Comune di Cuneo ci informano che sabato 30 maggio, dalle 8 alle 18, tornerà "Il Trovarobe", tradizionale mercato dell'Antiquariato e Modernariato. Viste le problematiche relative al contenimento del contagio da COVID19, il mercato si svolgerà in Piazza Galimberti, in modo da favorire il distanziamento sociale. Operatori e clienti dovranno obbligatoriamente indossare la mascherina.

Domenica a Bra il Mercato della Terra di Bra sarà sotto l’ala di Corso Garibaldi, a partire dalle ore 8. I consumatori avranno la possibilità di acquistare a prezzi equi verdure, formaggi, miele, carne, spezie, riso, trote, frutta, pane, vino, uova, ecc, sempre nel rispetto delle misure anti-contagio, dei percorsi obbligati, guanti e mascherine.  

A Casteldelfino domenica 31 maggio il Comune organizza un mercatino all’aperto rispettando tutte le regole dovute all’emergenza Covid 19. 

A Fossano martedì 2 giugno, giorno della Festa della Repubblica, molte attività commerciali saranno regolarmente aperte. Lo conferma Ascom che ha proposto ai propri associati l’apertura straordinaria. Un modo per “recuperare” il tempo perduto in tutte queste settimane.

A Cuneo, in piazza Galimberti, si terrà il mercato settimanale regolarmente martedì 2 giugno giorno delle Festa della Repubblica.

- Sei uno sportivo e non vedi l’ora di partecipare alle competizioni organizzate nella Granda?

Come sai, sono tante le manifestazioni sportive annullate a causa del Coronavirus, ma qualcuno ha cercato di porvi rimedio, ad esempio l’ASD Dragonero ha organizzato l’evento 1° Km Verticale dei Ciciu Virtuale - Sentiero Luca Borgoni, in modalità solitaria. I podisti avranno tempo fino al 30 giugno per correre individualmente sul tracciato stabilito, con partenza dal centro di Villar San Costanzo e arrivo al Monte San Bernardo (1625 m). Comunicheranno in prima persona tempo effettuato e data di svolgimento della prova, così da permettere alla ASD Dragonero di catalogare le prestazioni di tutti. Verrà poi stilata una classifica e, appena possibile, ci saranno le premiazioni che terranno pure conto di chi avrà affrontato il percorso (omologato Fidal) più volte.

A Saluzzo si terrà la gara podistica “Tra le antiche mura 2.0” con modalità diverse dagli altri anni: un percorso predefinito con la possibilità di confrontarsi a distanza con gli altri partecipanti, correndo uno alla volta, in piena sicurezza, scegliendo il momento in cui effettuare la prova, per un periodo indicativo di due settimane. Il suo funzionamento è semplice: è stato individuato un percorso, misurato, si è stabilito un punto convenzionato di partenza e arrivo. Ne è stata rilevata la traccia Gpx. Ogni concorrente che si iscrive potrà ritirare il “tracker Gps” (che tra un atleta e l’altro verrà sanificato) e cimentarsi lungo il percorso nel periodo che andrà tra sabato 30 maggio e venerdì 12 giugno. A partire da martedì 26 maggio è possibile iscriversi on line (www.wedosport.net), indicando nell'apposito campo del modulo di iscrizione la preferenza di giorno e ora per la sua corsa. L’iscrizione (riservata agli atleti in possesso di certificato di buona salute o copia del certificato di medicina sportiva) è gratuita. Il percorso non sarà presidiato e l’atleta gareggerà come fosse in modalità “allenamento” in solitaria. 

- Vuoi andare in piscina (tempo permettendo)?

Non tutte le piscine sono state ancora aperte, ma se vuoi nuotare puoi andare, ad esempio, a Piasco (info: www.facebook.com/pg/La-piscina-di-piasco), nella piscina comunale di Savigliano (apertura domenica 31 maggio, info: www.facebook.com/csrpiscinasavigliano ) o in quella coperta a Bra, che si è organizzata con un sistema di prenotazioni per scaglionare gli accessi in vasca (www.facebook.com/www.piscinabra.it).

Troverai spazi organizzati per garantire le distanze, anche negli spogliatoi e nelle docce.  Avrai a tua disposizione colonnine di distribuzione di gel igienizzanti.

Anche la piscina di Paesana sta per aprire i battenti e lunedì 1° giugno inaugurerà la stagione 2020 con le regole da seguire come indossare la mascherina nelle aree comuni, mantenere il distanziamento sociale di almeno un metro nelle aree comuni, fare la doccia saponata prima dell’ingresso in vasca. La piscina subirà anche una limitazione negli ingressi, consigliabile prenotare.
Info: https://www.facebook.com/laPiscinadiPaesana.it/

Domenica 31 maggio, condizioni meteo permettendo, riaprirà anche la piscina scoperta di Cuneo per quanto riguarda il nuoto libero. Il gruppo Csr, gestore dell’impianto, ha stilato una serie di protocolli e regolamenti straordinari per la ripresa delle attività e l’utilizzo dell’impianto. Tante le misure adottate a cui gli utenti della piscina dovranno fare l’abitudine nelle prossime settimane; per informazioni visitare il sito www.centrosportivoroero.it o la pagina facebook, del Csr Roero.

- Vuoi fare una passeggiata nel capoluogo della Granda (se non piove)?

A Cuneo è ancora isola pedonale Viale Angeli, mentre nel Parco Fluviale potrai fare escursioni a piedi o in bicicletta. Ricordati, prima di partire di consultare le regole per l’accesso.

Se vai a Cuneo puoi fare un giro in via Roma, bellissima isola pedonale, e fare acquisti nei suoi negozi e sostare piacevolmente nei suoi locali. In Viale Angeli la chiusura al traffico è stata prorogata fino al 14 giugno compreso. Rimangono in vigore le attuali regole di fruizione: runner e i ciclisti devono utilizzare le corsie stradali nelle due direzioni di marcia, i pedoni i marciapiedi e i controviali. L’intero tratto sarà presidiato dagli agenti della Polizia Municipale e dalle Forze dell’Ordine. 

Potrai camminare, correre e andare in bicicletta in questa bellissima area, ammirando le tante ville in stile liberty che costeggiano il viale.

Se passi vicino al Giardino Naturale della Lipu, fatti una bella passeggiata all’interno se lo trovi aperto e scoprirai un ambiente unico, ricco di biodiversità e potrai osservare tanti uccelli. Nel Parco Fluviale, a partire da sabato 30 maggio, riaprirà la Casa del Fiume, che osserverà i seguenti orari: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18, sabato, domenica e festivi dalle 9 alle 13 e dalle 14.30 alle 18.30. A partire dalla stessa data alla Casa del Fiume riprenderà anche il noleggio delle MTB ParkoBike, sempre nel rispetto della normativa e delle disposizioni governative sul distanziamento.

Dal 30 maggio riaprirà al pubblico anche la pista protetta di ciclismo situata sempre di fronte alla Casa del Fiume, in zona Parco della Gioventù. Riaperta anche l'area camper, dotata di un sistema automatico per la regolazione degli accessi ed è fruibile solo a pagamento. Info: www.parcofluvialegessostura.it

- Vuoi andare a visitare un museo, una mostra o altri luoghi culturali? 

Sabato 30 maggio a Caraglio riapre il Filatoio. In base alle nuove linee guida, le visite guidate al Museo del Setificio Piemontese potranno avere un massimo di dieci persone per assicurare la distanza interpersonale di sicurezza e sarà obbligatorio indossare la mascherina. Le partenze dei gruppi si effettueranno in orari predefiniti: sabato 15.30, 16,30, 17.30 e 18.30, domenica 10.30, 11.30, 12.30, 13.30, 15.30, 16.30, 17.30, 18.30. Il servizio di biglietteria (9 euro intero, 6 ridotto) verrà effettuato presso lo spazio di accoglienza turistica “Beico”, vetrina dei prodotti della Valle gestito dall’associazione La Cevitou. Il setificio sarà per il momento aperto solo nel fine settimana, il sabato dalle 15 alle 20 e la domenica dalle 10 alle 20.  In occasione del ponte del 2 giugno il Filatoio e il Museo del Setificio Piemontese saranno aperti anche lunedì 1° giugno in orario 15-20 e martedì 2 giugno in orario 10- 20. È vivamente consigliata la prenotazione telefonando al numero 0171-618300 oppure via mail a info@fondazioneilatoio.it.

All’interno aperta anche l’Osteria del Nanetto.

A Ceresole d’Alba il Mubatt (Museo della battaglia) riparte il 31 maggio, con la consueta apertura dell’ultima domenica del mese. L’emergenza impone alcuni cambiamenti: a ogni visita guidata, che dovrà essere prenotata (sul sito del Comune è presente il link per accedere al modulo), potrà partecipare un massimo di quattro persone, dotate di mascherina chirurgica e con l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza di almeno un metro. Sono sette i turni disponibili, uno ogni ora, a partire dalle 10, con una pausa dalle 13alle 14 e l’ultimo ingresso alle17. Un altro link presente sul sito del Comune mostra un video effettuato da un drone sui luoghi della battaglia, che faranno parte dei percorsi, ora in fase di allestimento, che saranno accessibili dal mese di settembre. 

A Revello da martedì 26 maggio ha riaperto l’abbazia di Staffarda, dopo la chiusura temporanea dovuta al Covid-19. Nuove misure sanitarie per le visite; nuove norme comportamentali per accedere al sito. Accesso contingentato, numero di visitatori contenuto per mantenere le distanze minime richieste, attenzione a non creare assembramenti. Sono le inevitabili disposizioni per garantire un’esperienza piacevole senza dimenticare la tutela della salute. L’orario resta immutato: dalle 9 alle 12 e dalle 13.30 alle 18, tutti i giorni ad eccezione del lunedì.

Per chi è appassionato della storia dei treni e delle ferrovie, a Savigliano il Museo Ferroviario Piemontese riaprirà sabato 30 maggio e ai visitatori saranno garantiti il rispetto delle norme per la prevenzione della trasmissione del Covid-19 e l’accesso in sicurezza. L’orario sarà: sabato e domenica 10-12,30 e 15-18,30); le visite guidate però saranno solo ad orari fissi (sabato e domenica alle 10, 11, 15, 16 e 17) e saranno limitate a gruppi di massimo 10 persone per turno. Info: 0172/31192. Aperto il 2 giugno.

Il ritorno alla normalità sarà graduale, con la rigorosa applicazione delle linee guida emanate recentemente dal governo e dalla regione. L’accesso all’area espositiva prevede differenziazione dei percorsi di entrata e uscita, ingressi contingentati, installazione di barriere in plexiglass e dispenser di gel igienizzanti e guanti monouso e posizionamento di cartelli esplicativi sulle regole da seguire all’interno degli spazi. Vale anche qui l’obbligo d’indossare la mascherina e di rispettare il distanziamento sociale. Le visite guidate si svolgeranno con piccoli gruppi, previa prenotazione.

- Ti piace visitare giardini e castelli? 

A Saluzzo riapre al pubblico il Giardino botanico di Villa Bricherasio: sabato 30 maggio si alza il sipario sulla meraviglia verde di Domenico Montevecchi, uno dei maggiori esperti italiani di piante e giardinaggio. I 12 mila metri quadri di superficie di via Bodoni, divisi in 3 sezioni fitoclimatiche (mediterranea, temperata fredda e continentale) che ospitano 5 mila specie differenti (per un totale di ben 50 mila piante) saranno aperti al pubblico fino ad ottobre, tutti i giorni dal martedì alla domenica con orario dalle 9 alle 18.30. Il prezzo di visita è di 5 euro. Info allo 0175- 41061 o 340-8054312. Il giardino rimarrà aperto anche nei giorni festivi. Da non perdere.

Lo conosci il castello di Monticello nel Roero? Forse non lo sai, ma è abitato dalla stessa famiglia fin dal 1372. Sulla scorta del successo della serie Web Oggetti curiosi dal castello di Monticello, con Aimone Roero e la piccola Clotilde in veste di assistente, è stata studiata una nuova modalità di visita, in ottemperanza alle misure di sicurezza. All’interno del maniero sono stati collocati codici Qr vicino a ogni oggetto e luogo di interesse: una volta inquadrati con la fotocamera del telefono, rinviano a un filmato contenente la spiegazione del relativo oggetto. Per le persone meno avvezze alla tecnologia saranno disponibili anche le guide tradizionali. Per l’ingresso all’interno sarà obbligatorio l’uso della mascherina e il rispetto delle norme. È consigliato prenotare la visita al numero 347-44.37.144. Gli orari di apertura sono dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 18.

Domenica 31 maggio, in provincia di Cuneo, sarà il castello di Sanfrè ad aprire il suo magnifico parco. Le visite guidate saranno nel pomeriggio con partenza alle ore 15, 16 e 17. La durata sarà di 45 minuti e il numero massimo dei gruppi di 20 persone al fine di garantire il necessario distanziamento. L’ingresso (5 euro adulti, gratuito fino ai 10 anni) sarà unicamente consentito ai visitatori muniti di mascherina. Il castello di Sanfrè ha una storia molto interessante: forse le sue origini risalgono al secolo XI, dal XIII appartenne agli Isnardi che nel secolo XVI di imparentarono con i Savoia. Ciò consentì notevoli migliorie ed ampliamenti della struttura. La torre più alta (e più antica) del castello venne presa come punto trigonometrico dal matematico piemontese del secolo XVIII G.B. Beccaria, nel suo lavoro di triangolazione volto a misurare la lunghezza del grado di meridiano alla latitudine del Piemonte. Alla fine del secolo XVIII, estinta la famiglia Isnardi, il castello passò in eredità alla famiglia portoghese De Souza dalla quale, per via femminile, discendono gli attuali proprietari. Gli attuali proprietari hanno iniziato grandi lavori di restauro, per il momento soprattutto alle coperture.
Info: www.castellosanfre.altervista.org

MB

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium