/ Sport invernali

Sport invernali | 30 maggio 2020, 11:18

Sci alpino: Comitato al lavoro per comporre le squadre regionali

Intanto si tracciano i bilanci della stagione passata, chiusa anzitempo

Sci alpino: Comitato al lavoro per comporre le squadre regionali

Giovedì 4 giugno il Consiglio del Comitato FISI Alpi Occidentali sarà chiamato ad esaminare e ratificare le proposte della Commissione tecnica Sci Alpino per la composizione delle squadre regionali per la stagione 2020-2021.

La Commissione ha proposto di inserire nella Squadra Regionale maschile Edoardo Saracco (Equipe Limone), Leonardo  Rigamonti (Sci Club Sansicario Cesana), Marco Abbruzzese (Fiamme Oro Moena), Lorenzo Thomas Bini (Ski Team Cesana), Corrado Barbera (Ski College Limone), Carlo Cordone (Equipe Limone) e Davide Damanti (Sci Club Sansicario Cesana).

La Squadra Regionale Atleti Interesse 2004 dovrebbe comprendere Gregorio Bernardi (Sci Club Sestriere), Fabio Allasina (Ski College Limone) e Luigi Graziano (Equipe Limone).

Del Team Aggregati dovrebbero far parte Denni Xhepa (Sci Club Sestriere), Pietro Tranchina (Ski Team Cesana) e Leonardo Clivio (Golden Team Ceccarelli).

Nel Team Aggregati Discipline Veloci dovrebbero essere inseriti Mattia Borgogno (ASD Colomion), Alberto Timon (Equipe Beaulard) e Tommaso Ragazzon (Sci Club Sansicario Cesana).

Alla fine di una stagione purtroppo resa monca dal blocco delle competizioni all’inizio di marzo, il Consigliere referente per lo sci alpino Maurizio Poncet e l’allenatore della squadra maschile Marco Gullino, hanno tracciato un bilancio positivo dell’impegno degli atleti delle Alpi Occidentali nel Grand Prix Italia, nonostante qualche infortunio abbia privato la squadra di pedine importanti.

Marco Abbruzzese ed Edoardo Saracco hanno partecipato ai Giochi Olimpici Invernali della Gioventù di Losanna, in cui l’atleta dell’Equipe Limone ha conquistato la medaglia di bronzo in Slalom. Saracco era al primo anno di gare FIS  e ha ottenuto piazzamenti nei primi cinque in tappe del circuito istituzionale, chiudendo la classifica degli Aspiranti al quarto posto. Molto bene anche Lorenzo Thomas Bini, che è salito più volte sul podio ed è giunto terzo nella classifica generale del Grand Prix Italia, sesto in quella delle discipline tecniche e primo in quella  degli Aspiranti.

Corrado Barbera, nonostante un calo di metà  stagione, ha ottenuto buoni piazzamenti nelle gare istituzionali e in altre FIS. Stefano Cordone, all’ultimo anno nella categoria Giovani, in alcune situazioni ha portato a casa buoni piazzamenti. Leonardo Rigamonti, aggregato al primo anno tra gli Aspiranti, ha dimostrato di tenere il passo alle gare istituzionali in crescendo in tutte le discipline.

In campo femminile, la proposta della Commissione è quella di inserire nella Squadra Regionale femminile Martina Sacchi (Golden Team Ceccarelli), Chiara Teroni (Mondolè Ski Team), Martina Banchi (Golden Team Ceccarelli), Giulia Currado Vietti (Sci Club Val Vermenagna), Gaia Blangero (Equipe Limone) e Vittoria Castellano (Sci Club Sauze  d’Oulx).

Della Squadra Regionale Atlete Interesse 2004 dovrebbero far parte Maria Sole Antonini (Sci Club Varallo) e Matilde Lorenzi (Sci Club Sestriere), mentre il Team Aggregate dovrebbe comprendere Melissa Astegiano (Equipe Limone) ed Emilia Mondinelli (Sci Club Mera).

Il Team Aggregate Discipline Veloci dovrebbe comprendere Ginevra Trevisan (Golden Team Ceccarelli), Sofia Silvestro (Sci Club  Bardonecchia), Beatrice Remolif (Sci Club Sauze d’Oulx) e Francesca Cianalino (Sci Club Pragelato).

Il Consigliere referente Maurizio Poncet e l’allenatore Alberto Platinetti sottolineano che, dopo un biennio ricco di risultati e dopo l’ingresso nelle squadre nazionali di Sara Allemand, Veronika Calati, Giulia Paventa e Serena Viviani, nell’inverno 2019-2020 per le atlete più  giovani l’obiettivo era di continuare ad accrescere il loro bagaglio tecnico e di esperienze.

È ovvio che l’impossibilità di disputare i Campionati Italiani Assoluti, Giovani e Aspiranti rende il bilancio di fine stagione forzatamente incompleto, ma quanto le atlete piemontesi hanno fatto vedere sino  all’inizio di marzo fa ben sperare per il futuro. Martina Piaggio  (Mondolè Ski Team) è cresciuta molto, ha lottato e si è ben distinta nella classifica delle discipline tecniche, stilata tenendo conto dei  migliori risultati in 6 gare, 3 Giganti e 3 Slalom, su di un totale di 13 totali. Martina è giunta seconda nella classifica delle discipline tecniche e seconda nella classifica generale. Ha migliorato molto in Gigante, vincendo a Courmayeur e ad Artesina. In Slalom ha ottenuto un secondo posto ad Artesina e due terzi posti a Cortina e a Gressoney.  

Bene anche Chiara Teroni, decima nella classifica finale del circuito  istituzionale per quanto riguarda le discipline tecniche e a ridosso  del podio in un paio di tappe del Grand Prix Italia. Giulia Currado Vietti, al secondo anno tra le Aspiranti, ha fatto progressi in Gigante e nelle discipline veloci.

La classifica per Comitati del  Grand Prix Italia ha visto le Alpi Occidentali al terzo posto, considerando il contingente squadra nazionale (4 atlete Juniores), dietro al Comitato valdostano ASIVA e all’Alto Adige. Nella classifica delle discipline tecniche il Comitato AOC è al secondo posto dietro la Valle d’Aosta, con 6 atlete tra le prime 22: Martina Piaggio seconda, Chiara Teroni decima, Giulia Currado Vietti diciannovesima, Martina Sacchi ventesima, Martina Banchi ventunesima, Chiara Cittone ventiduesima.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium