/ Eventi

Eventi | 01 giugno 2020, 09:45

Il Caffè Letterario di Bra dice addio a Christo, l’artista che nel 2016 aveva realizzato The Floating Piers

Aveva 84 anni. In una lettera del 1958 scrisse: “La bellezza, la scienza e l’arte trionfano sempre”

Foto tratta da Wikipedia

Foto tratta da Wikipedia

Il mondo dell’arte piange Christo Vladimirov Javacheff, uno dei maggiori rappresentanti della Land Art e realizzatore di opere su grande scala. L’artista è morto domenica 31 maggio a New York all’età di 84 anni e il Caffè Letterario di Bra lo ricorda, perché nel 2016 aveva realizzato l’opera The Floating Piers.

La passerella realizzata sul lago d’Iseo è stato l’evento espositivo più visitato nel 2016 in Italia con un milione e mezzo di visitatori. Un’opera d’arte temporanea, interamente finanziata dall’autore, che ha permesso di camminare sui pontili galleggianti da Sulzano a Monte Isola e da lì all’isoletta di San Paolo.

Il triste annuncio è comparso sulla pagina Facebook Christo and Jeanne-Claude Official. “Christo ha vissuto al massimo la sua vita, non solo sognando ciò che sembrava impossibile ma realizzandolo. Le opere d’arte di Christo hanno riunito le persone nelle esperienze condivise in tutto il mondo, e il loro lavoro continua a vivere nei nostri cuori e nei nostri ricordi”, è il commiato all’artista famoso in tutto il mondo e il ricordo degli artisti.

Christo è nato il 13 giugno 1935 a Gabrovo in Bulgaria e ha lasciato il paese nel 1957. Si è trasferito prima a Praga, in Cecoslovacchia e poi è fuggito a Vienna in Austria prima del trasferimento a Ginevra, in Svizzera. Nel 1958, l’arrivo in Francia, a Parigi, dove ha incontrato Jeanne-Claude Denat de Guillebon, non solo sua moglie, ma anche compagna di vita nella creazione di opere d’arte ambientali monumentali. Christo ha vissuto a New York per 56 anni.

In una lettera del 1958 Christo scrisse: “La bellezza, la scienza e l’arte trionfano sempre”. Buon viaggio, grande artista.

Silvia Gullino

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium