/ Attualità

Attualità | 01 giugno 2020, 16:05

Saluzzo, ancora una colletta alimentare straordinaria, sabato 6 giugno in aiuto alle fasce più deboli della popolazione

E’ una iniziativa del Comune e Caritas, insieme al Consorzio Monviso Solidale e Associazione Papa Giovanni XXIII. Dal lancio dell'iniziativa i aprile, sono stati una trentina i carrelli della spesa riempiti dalla solidarietà di tanti

Saluzzo, ancora una colletta alimentare straordinaria, sabato 6 giugno in aiuto alle fasce più deboli  della popolazione

Un’importante dimostrazione di solidarietà è quella arrivata dai cittadini e dalle aziende del territorio che negli ultimi due mesi hanno risposto alla colletta alimentare straordinaria lanciata dal Comune di Saluzzo insieme al Consorzio Monviso Solidale, Caritas e Associazione Papa Giovanni XXIII.

Un’azione congiunta, a sostegno delle persone e delle famiglie in difficoltà, promossa dalle forze sociali della città, sia istituzionali che del terzo settore, per implementare le iniziative a sostegno delle fasce deboli della popolazione, provate dalla crisi economica innescata dal Coronavirus. 

Per concludere questa azione di solidarietà i promotori della colletta alimentare lanciano sabato 6 giugno una raccolta straordinaria.

I volontari di del Comune di Saluzzo (compresi gli amministratori), Protezione Civile, Caritas, Associazione Papa Giovanni saranno presenti dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 nei supermercati cittadini aderenti.

I cittadini potranno contribuire attraverso una spesa solidale con l’acquisto di alimenti non deperibili, prodotti per l’igiene personale e intima, prodotti per neonati e bambini presso gli esercizi aderenti. Dal lancio dell’iniziativa, in aprile, sono stati una trentina i carrelli della spesa riempiti dalla solidarietà di tanti, in collaborazione con i supermercati MD di piazza XX Settembre e Presto Fresco di piazza XX Settembre e via Spielberg.

Altre donazioni sono arrivate dalle aziende del territorio: oltre 2.400 le colombe pasquali recapitate alla Caritas dalle ditte Balocco, Albertengo e Bonifanti, un centinaio i panettoni della Galup arrivati grazie al Corpo di soccorso dell’Ordine dei cavalieri di Malta, decine di barattoli di sugo pronto offerti dalla Ghiotto Galfré di Barge e limoni dall’Azienda Ortofrutticola Ponso.

Le donazioni, distribuite attraverso l’Emporio della Caritas in piazza Vineis e dalla Papa Giovanni  hanno permesso di distribuire un numero di borse viveri triplicato già nel solo mese di aprile, quando si è passati da una trentina ad oltre cento persone che hanno beneficiato di questo aiuto.

Importante anche il contributo delle donazioni da privati (circa 30.000 euro), ad incrementare la quota del Comune per i buoni spesa alimentari erogati con il Consorzio Monviso Solidale.

Tutti i prodotti donati alla colletta straordinaria, come avvenuto in questi mesi, vengono stoccati e distribuiti attraverso più canali: l’Associazione Papa Giovanni XXIII; l’Emporio della Caritas (piazza Vineis il lunedì dalle 15 alle 18 e il venerdì mattina dalle 9 alle 12); la Casa di pronta accoglienza della Caritas; il progetto “Un Sorriso”; le associazioni ed i gruppi solidali delle parrocchie.

C.S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium