/ Attualità

Attualità | 01 giugno 2020, 21:00

Savigliano, posticipata al 31 luglio la scadenza della prima rata Imu 2020

Resta la scadenza al 16 giugno per la quota sui fabbricati di categoria D. Lovera: "Per evitare sovrapposizioni nelle scadenze posticiperemo anche le scadenze della TARI"

Savigliano, posticipata al 31 luglio la scadenza della prima rata Imu 2020

 

Approvate tramite delibera durante l'ultimo Consiglio comunale di Savigliano le aliquote Imu 2020 e le nuove scadenze per il pagamento della prima rata, posticipata al 31 luglio a eccezione dei fabbricati di categoria D. 

Il versamento dell'IMU è infatti effettuato in autoliquidazione in due rate di pari importo aventi scadenza il 16 giugno ed il 16 dicembre di ogni anno, oppure in un’unica soluzione annuale da corrispondere entro il 16 giugno.

Per l’anno 2020, la prima rata da corrispondere è pari alla metà di quanto versato a titolo di IMU e TASI per l'anno 2019, utilizzando i codici tributo dell’IMU.

Il versamento della rata a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno è eseguito, a conguaglio, sulla base delle aliquote risultanti dal prospetto delle aliquote approvate per il 2020.

Per l’anno 2020 il Comune di Savigliano considera regolarmente eseguiti i versamenti dell’acconto effettuati fino al 31 luglio 2020, fatta eccezione per la quota sui fabbricati di categoria catastale D, per cui resta ferma la scadenza del 16 giugno 2020.

"Abbiamo deciso di posticipare la scadenza dell'Imu per andare incontro ai contribuenti - spiega l'assessore Michele Lovera - dando un mese e mezzo in più di tempo per riprendere a lavorare, evitare code negli uffici e in banca, diluire i pagamenti nel tempo" e aggiunge: "Per evitare sovrapposizioni nelle scadenze posticiperemo anche le scadenze della TARI". 

 

c.g.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium