/ Attualità

Attualità | 02 giugno 2020, 18:40

L'assalto alla montagna e le sue conseguenze: immondizia e inciviltà! Lo sfogo sulla pagina Facebook del Valasco

Il rifugio ha pubblicato delle foto che evidenziano la mancanza di senso civico e l'assenza di rispetto per le terre alte. "Se il livello di inciviltà continuerà, l'utilizzo dei bagni del rifugio sarà a pagamento"

L'assalto alla montagna e le sue conseguenze: immondizia e inciviltà! Lo sfogo sulla pagina Facebook del Valasco

Delle foto e un commento che lasciano poco spazio alle interpretazioni. Li ha pubblicati sulla propria pagina Facebook il rifugio Valasco, splendida struttura della Valle Gesso il cui gestore Andrea Cismondi, la scorsa settimana, ci ha rilasciato un'intervista spiegando come si sono organizzati per accogliere gli escursionisti nel rispetto delle limitazioni e delle misure di sicurezza imposte dal Covid-19.

Si è parlato a lungo, in queste settimane, della grande occasione, per le Terre alte, di rilanciarsi e di poter vivere una stagione estiva, in questo 2020, da record. Turismo di prossimità, aria buona, spazi vasti, distanziamento. 

Dall'altro lato ci sono anche molte voci che esprimono preoccupazione, perché, e lo abbiamo visto in queste settimane dopo il 4 maggio, quando è stato possibile spostarsi per fare escursioni, le vallate della Granda sono state letteralmente prese d'assalto. Possono reggere un turismo così massiccio? E, soprattutto, possono reggere l'impatto di chi, in montagna, ci va solo perché al momento (le regioni riapriranno da domani) non ha alternative e, magari, non può raggiungere le spiagge?

Se lo chiedono i vertici nazionali del CAI, se lo chiedono i sindaci dei paesi di montagna, costretti a fare i vigili per gestire le auto in arrivo, se lo chiedono i rifugisti.

La regola, per chi ama le terre alte e le frequenta con costanza, è quella di portarsi l'immondizia a casa. Perché sa quanto è difficile la gestione dei rifiuti ad alta quota e perché sa che l'impatto che deve lasciare deve essere minimo.

Ma in questo ponte del 2 giugno, e in particolare nella giornata di oggi, l'assalto c'è stato. Con le sue conseguenze peggiori. Immondizia ovunque, spesso abbandonata a terra.

Condividiamo il post e le foto che ha pubblicato il rifugio Valasco.

"Volevamo ricordare a tutti che a 2 metri da questo scempio ci sono i bidoni della differenziata.

Premesso che i marchi di birra e di vino (messo ad invecchiare accuratamente in luogo sicuro, oppure voleva essere utilizzato come prodotto sanificante?) non sono venduti dalla nostra struttura, né tanto meno il contenuto dei sacchetti di nylon (accuratamente verificato) mi chiedo il senso CIVICO dove sia finito.

Se il livello di inciviltà continuerà, l'utilizzo dei bagni del rifugio, d'ora in poi, sarà soggetto a pagamento.

CI SCUSIAMO fin da ora con i tanti clienti ineccepibili che sono venuti a farci visita in queste giornate per il disservizio creato con la Toilette e lo scempio lasciato intorno alla struttura".

bsimonelli

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium