/ Economia

Economia | 02 giugno 2020, 07:00

Come scegliere il fotografo per il matrimonio: gli errori da evitare

Quando una coppia decide di compiere il fatidico passo e convolare a nozze per suggellare la promessa d’amore, i promessi sposini spesso sottovalutano quanto sia impegnativo organizzare un matrimonio

Come scegliere il fotografo per il matrimonio: gli errori da evitare

Quando una coppia decide di compiere il fatidico passo e convolare a nozze per suggellare la promessa d’amore, i promessi sposini spesso sottovalutano quanto sia impegnativo organizzare un matrimonio e, in alcuni casi, tendono a procrastinare le scelte più importanti o le rilegano ai parenti più stretti, quelli attivamente coinvolti nell’organizzazione.

Può succedere anche che, quando si organizza il proprio matrimonio per la prima volta, ci si faccia prendere eccessivamente dall’entusiasmo e si finisca per compiere scelte azzardate o poco idonee alle circostanze.

Oppure, i soggetti più ansiosi potrebbero finire per vivere questo percorso con stress e ansia, arrivando più stremati che felici al giorno delle nozze.

Al fine di evitare di trascorrere giorni da incubo durante la preparazione del matrimonio e trasformare uno dei giorni più belli della propria vita in un evento da dimenticare, è opportuno evitare di compiere alcuni errori che, per quanto semplici, possono rivelarsi fatali per la perfetta riuscita del grande giorno.

Dedicare il giusto tempo per scegliere con cura ogni cosa, ad esempio, è una delle soluzioni migliori per evitare di prendere decisioni frettolose o che non rispecchiano appieno la propria personalità.

In questo senso, gli elementi che non devono assolutamente essere trascurati sono:

  • La scelta dell’abito, che non deve essere in alcun modo influenzata dal gusto di parenti e amici ma deve essere sentito sulla pelle.

  • Le bomboniere, che esprimono personalità e gratitudine da parte della coppia.

  • La scelta del fotografo, cioè di colui che renderà indelebili i momenti salienti e le emozioni di quel giorno.

Quest’ultima, in particolare, è una scelta molto importante, che non deve mai essere sottovalutata o fatta con leggerezza. Il giorno del matrimonio, infatti, è qualcosa di assolutamente irripetibile e scegliere il fotografo sbagliato può rivelarsi un errore non di poco conto, non solo dal punto di vista economico.

Ecco allora quali sono gli errori da evitare quando ci si approccia nella scelta.

Farsi intimorire dalla distanza di residenza

A volte capita che, mentre si naviga il web alla ricerca dei fotografi adatti al grande giorno, ci si imbatta in professionisti che vivono fuori dalla propria regione di residenza e, anche se ci si innamora del loro stile, si sceglie di non contattarli nemmeno per timore che i prezzi siano proibitivi a causa della distanza.

Non concedersi la possibilità di fare un colloquio, di presenza se possibile o anche in videoconferenza, potrebbe rivelarsi un errore perché magari nella categoria di fotografo matrimonio Ravenna potrebbe nascondersi il professionista più adatto alle proprie esigenze anche se si vive in Sicilia, ad esempio.

Se “questo matrimonio s’ha da fare”, insieme si potrebbe trovare l’accordo giusto per rendere felici entrambe le parti.

Scegliere solo in base al prezzo

Sappiamo bene che le spese che comporta l’organizzazione di un matrimonio sono parecchie e, quando possibile, si cerca di risparmiare un po’ qua e un po’ la.

Il fotografo, però, è uno degli elementi in cui non bisognerebbe andare al risparmio, poiché rischierebbe di compromettere notevolmente la qualità del servizio e del risultato finale.

Solitamente, infatti, chi è nelle condizioni di proporre prezzi scontatissimi è perchè molto probabilmente non ha nulla da perdere. Magari non si tratta di un vero professionista e coglie la palla al balzo per guadagnare qualcosa in più, a danno della ottima riuscita del servizio.

I fotografi professionisti, infatti, sono dotati di attrezzatura super professionale e, di conseguenza, costosa.

L’acquisto e la manutenzione, oltre alle spese necessarie per corsi di formazione e aggiornamento per garantire alta qualità e professionalità, corrispondono a costi di servizio ragionevolmente più alti, quindi è il caso di cercare di risparmiare sotto altri punti di vista ma mai sul costo del fotografo se si vuole evitare di pentirsene in seguito.

Scegliere un bravo fotografo ma non specializzato in matrimoni

Se la bravura è indubbia e i suoi scatti ne sono testimonianza, solo la garanzia che sia un fotografo specializzato in questo tipo di eventi può garantire la perfetta riuscita del servizio.

Esistono infatti fotografi molto bravi ma specializzati in altri campi che difficilmente risultano compatibili con quello del wedding.

I fotografi con specializzazione in ritratti o glamour, che prevedono soggetti statici, con pose plastiche e studiate a tavolino, probabilmente non saranno in grado di garantire la stessa qualità in un servizio fotografico di matrimonio che, invece, è molto più dinamico e prevede un’altissima capacità di adattamento.

Inoltre, negli eventi come i matrimoni le emozioni sono le componenti fondamentali e il fotografo deve essere molto bravo a coglierle in ogni espressione, gesto o momento saliente.

Infine, solo i fotografi specializzati in matrimoni conoscono le tempistiche e lo svolgimento cronologico di ogni episodio degno di essere immortalato, quindi sono ben preparati ad affrontare ogni momento in modo da riuscire a cogliere dettagli e scattare dalle giuste angolazioni.

Chiedere al fotografo di adottare uno stile che non sia il suo

Questo è uno degli errori che molti sposini, soprattutto i più giovani, si trovano spesso a fare e poi rimangono molto delusi dal risultato.

Quando si sceglie di affidarsi ad un fotografo per immortalare il giorno più bello, bisogna essere consapevoli del fatto che si accetta incondizionatamente lo stile del professionista, quindi le foto saranno prodotte secondo il suo gusto, compresa la post produzione ed eventualmente l’impaginazione.

Se ci si rivolge ad un fotografo specializzato in reportage, ad esempio, è controproducente chiedergli di scattare “a comando” o adottando pose non naturali.

Infine, un altro errore che rischia persino di infastidire il fotografo è quello di chiedergli di simulare lo stile di un “concorrente” su cui non è ricaduta la scelta a causa dei prezzi più alti.

Questa mossa, alla fine, potrebbe arrivare a costare addirittura molto più cara.

Richy Garino

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium