/ Volley

Volley | 09 giugno 2020, 14:30

Volley A2/F: La "piccola dolce guerriera" ancora nel Puma! Simona Mandrile confermata nella Lpm Bam Mondovì

La società della presidente Alessandra Fissolo ha ufficializzato la conferma del secondo libero Simona Mandrile

Simona Mandrile in una immagine di repertorio (foto Cristiano Silvestri)

Simona Mandrile in una immagine di repertorio (foto Cristiano Silvestri)

Simona Mandrile resta nella Lpm Bam Mondovì!. La notizia ora ha anche i crismi dell'ufficialità. La giovane libero monregalese ha rinnovato il suo contratto con il Puma, proseguendo così il cammino iniziato nell'aprile del 2018. Dietro un aspetto dolce e delicato, Simona nasconde uno spirito grintoso e battagliero. La ventunenne giocatrice nata a Mondovì metterà ancora una volta a disposizione del tecnico Davide Delmati tutte le sue doti tecniche e caratteriali. In attesa che venga svelato il nome del nuovo libero "titolare", la Lpm si assicura la presenza in organico di una giocatrice affidabile e che in campo mette sempre il massimo impegno. Ecco il comunicato apparso sul sito della Lpm:

Ventun’anni compiuti a fine gennaio, Simona Mandrile è ormai una “veterana” alla Lpm Bam Mondovì.

Simona Mandrile è il simbolo della “pumina monregalese doc”: nata a Mondovì, cresciuta pallavolisticamente nel Villanova VolleyBall, società sportiva della sua cittadina, la giovane atleta è pronta per vestire per la terza stagione consecutiva la maglia della Lpm Bam Mondovì.

 

“Simona si è sempre distinta quando chiamata in campo, offrendo un contributo importante alla squadra, sia in allenamento che in campo.” - racconta Paolo Borello, ds della Lpm Bam Mondovì - “E’ una ragazza educata e solare: siamo contenti che possa continuare a fare parte del nostro gruppo. E’ inoltre un bellissimo esempio per le tante pumine del nostro settore giovanile che  iniziano a giocare a minivolley, coltivando il sogno di raggiungere un giorno la Serie A2.”

 

Il periodo di stop forzato dal campo ha permesso a Simona Mandrile di concentrarsi sullo studio, anche se resta tanta l’amarezza per l’interruzione anticipata del campionato.

“Ho cercato di approfittare della quarantena, preparando e sostenendo parecchi esami della facoltà di Economia Aziendale. L’aspetto positivo è stato quello di riuscire quindi a concentrarmi su quello che di solito non faccio: ho seguito tutte le lezioni e sono riuscite a studiare. La cosa negativa è che la stagione sportiva  stava andando bene. Come squadra avevamo trovato un buon ritmo, anche in allenamento il livello era alto. Secondo me avevamo buone possibilità di giocarci qualcosa di importante e quindi interrompere così non è stata sicuramente una bella cosa.”

 

Il desiderio di riprendere il contatto con il campo da gioco e di incontrare le nuove compagne è alle stelle: “La voglia di ricominciare è tantissima. Non credo di essere mai stata ferma per così tanto tempo. In questi mesi ho continuato ad allenamenti a casa, seguendo le schede tecniche di Lollo Arioli. Adesso che si può uscire e si può fare un po’ di attività all’aperto, sto approfittando delle belle giornate per andare in bici.”

 

Se le giocatrici fremono per il ritorno in campo, i tifosi non vedono l’ora di riabbracciare le pumine.  Non manca quindi un pensiero agli Ultras Puma e a tutto il pubblico monregalese.

“Spero di riuscire a vederli presto, soprattuto al palazzetto.” - conclude Simona Mandrile - “Spero che il via libera per le partite a porte aperte arrivi in tempi brevi, perchè ormai da diversi anni il nostro caloroso pubblico ci offre la forza per riuscire a portare a casa le partite!”

Matteo La Viola

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium