/ Attualità

Attualità | 12 giugno 2020, 18:45

Il Barolo Fashion Show torna con un viaggio lungo tre mesi tra moda, fotografia e design

Eventi web ma anche "dal vivo" per una rassegna che si apre all’Italia e al mondo con progetti internazionali e contest dedicati ai giovani talenti. Tra i protagonisti della kermesse Oliviero Toscani, Giovanni Gastel, Settimio Benedusi, Alviero Martini e Iris Brosch

Il Barolo Fashion Show torna con un viaggio lungo tre mesi tra moda, fotografia e design

Ripensare la moda dopo il lockdown, trovando nuove prospettive e coinvolgendo le realtà di eccellenza italiane e internazionali in un evento innovativo: ecco i principi cardine della quinta edizione del "Barolo Fashion Show" che diventa "Independent Style", festival internazionale della moda dalla durata eccezionale, dal 13 giugno al 13 settembre 2020.

Tre mesi continuativi di eventi sul web ma anche dal vivo, nati grazie alla sinergia fra tre grandi piattaforme italiane: "Barolo Fashion Show", "Cosenza Fashion Week" e la pugliese "Medit Summer" con workshop, convegni, dibattiti, approfondimenti e spettacoli che coinvolgeranno grandi nomi nell'ambito della moda, della fotografia e del design, come Oliviero Toscani, Giovanni Gastel, Settimio Benedusi, Alviero Martini e tanti altri ancora che verranno annunciati nel corso della kermesse trimestrale.

«Abbiamo deciso di metterci in gioco cambiando le prospettive della moda italiana e internazionale dopo il lockdown causato dal Cronavirus – afferma Marina Garau, direttrice artistica del Barolo Fashion Show -. Siamo riusciti a strutturare un evento che sarà prevalentemente sul web ma non solo: il Bfs 2020 si farà anche “fisicamente”, dal 28 al 31 agosto, nella stesse location degli anni scorsi ma con uno stile completamente diverso».

I partners della manifestazione sottolineano la caratura internazionale del progetto: da Angi (Associazione Nuova Generazione Italo-Cinese), Università e “fashion district” della città cinese di Wenzhou, capitale produttiva della moda, ai recenti accordi con altri partner internazionali provenienti dal Medio Oriente a cura di Rafahuna, fino ad arrivare alle realtà canadesi della Toronto North Couture, alla Camera di Commercio italiana in Costa Azzurra e alla Camera Nazionale della moda della Svizzera.

E ancora gli agenti e distributori del fashion di Assomoda, CiaoFotografo.it per il settore fotografia, Ultraspazio per il design e tanti altri partner tecnici che contribuiranno alla crescita della manifestazione nel corso dei tre mesi.

Non mancheranno ovviamente i contest per giovani stilisti e fotografi, con grandi opportunità di crescita e connessioni tra stilisti, aziende, distributori, fornitori, boutique, media e agenzie di moda: il "Progetto Cina" ad esempio, consentirà ai vincitori del concorso moda di effettuare stage in aziende del Wenzhou Fashion District, di presentare progetti ad aziende e fondi di investimento cinesi, creando collezioni moda sino-italiane in collaborazione con l'Università di Wenzhou ed esponendo i capi presso lo showroom del Made in Italy di Rui'an.

Le opportunità di crescita saranno possibili anche nei Paesi arabi e in Canada, mentre i premi speciali in Italia saranno davvero allettanti per i giovani talenti della moda e della fotografia: il servizio fotografico con la Calabria Film Commission, la realizzazione di un prototipo di occhiale con Made in Italia Design, la fornitura di materiale moda per un progetto di fashion sostenibile sono solo alcune delle opportunità presenti.

Il programma completo di Independent Style verrà definito “work in progress” nel corso dei tre mesi: gli eventi saranno annunciati e potranno essere seguiti sulle piattaforme web e social correlate ai siti web www.barolofashionshow.it, www.cosenzafashionweek.com, www.meditsummerfashion.com, www.ciaofotografo.it.

Tra i primi appuntamenti del Festival, l’Intervista con Alviero Martini in programma per il 13 giugno, col noto stilista chiamato a illustrare anche il "Contest per Stilisti Emergenti", di cui lo stesso Martini figurerà tra i giurati.

Il 17 giugno ci aspetta invece una “scoppiettante” intervista doppia a Oliviero Toscani e Settimio Benedusi, il 23 giugno l’intervista alla grande fotografa e art performer Iris Brosch (ha lavorato tra gli altri per Chanel, Valentino, Vogue e i più grandi magazine del mondo).

«L'Associazione Medit Summer Fashion è onorata di organizzare questo evento unico e innovativo nel settore moda – afferma Antonella Parziale, vicepresidente Associazione Medit Summer Fashion -. Il progetto nasce dal lockdown forzato, ma che in questo frangente si è rivelato molto produttivo. Le tre menti che si sono associate, Barolo Fashion Show, Cosenza Fashion Week e Medit Summer Fashion, sono tre organizzazioni con anni di esperienza alle spalle, che non possono far altro che avviare un progetto davvero esplosivo».

«La Calabria non si è fermata, ci siamo confrontati con altre realtà italiane, abbiamo deciso di azzerare le distanze e da Nord a Sud ci siamo uniti per dare vita al progetto moda più innovativo degli ultimi anni –
sottolinea Giada Falcone di Globe, Cosenza Fashion Week -. Siamo un esempio di cosa significa 'fare rete' perché crediamo che solo la sinergia tra professionisti aiuta concretamente alla promozione del talento italiano e allo sviluppo del settore moda e delle arti connesse. Con 'Independent Style' vogliamo creare nuovi stimoli tra i talenti incentivando la formazione, il lavoro di squadra e il confronto con professionisti e aziende. Vogliamo promuovere il Made in Italy e aprirci ad un processo alto di internazionalizzazione».

«Il percorso che abbiamo intrapreso con Independent Style e il Barolo Fashion Show di cui siamo partner per il Design è davvero innovativo –
osserva Ezio Gaude, ceo di Ultraspazio, partner per il design -. Partendo da una serie di workshop e focus group che coinvolgeranno stilisti ed aziende della moda, andremo a individuare, con un percorso 'dal basso', le esigenze e i 'desiderata' del settore per ipotizzare un innovativo spazio di co-creazione e di condivisione commerciale. Tali indicatori si trasformeranno, in seguito, nelle condizioni di progettazione per interior designer e architetti che vorranno partecipare al contest che lanceremo nelle prossime settimane».

«Abbiamo deciso di aderire subito alla proposta di collaborazione a questo progetto così ambizioso –
sottolinea Claudio Braccini di CiaoFotografo.it -, con tantissimi fotografi e professionisti del settore che hanno aderito in modo entusiastico a questa iniziativa davvero innovativa. Abbiamo anche voluto insieme agli organizzatori un concorso per le nuove leve della fotografia di moda con premi davvero importanti».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium