/ Politica

Politica | 12 giugno 2020, 14:29

“A che punto sono i progetti per migliorare la Statale 28 tra Fossano ed Ormea?”

I senatori legisti interrogano il ministro e chiedono a che punto sono i lavori per questa importante arteria che collega Piemonte e Liguria

“A che punto sono i progetti per migliorare la Statale 28 tra Fossano ed Ormea?”

Per migliorare la sicurezza e incentivare l’economia tra Piemonte e Liguria, la strada statale 28 del Colle di Nava - che da Fossano passa nel Cebano e prosegue per Imperia - è un’arteria strategica. Ma spesso dimenticata.

Per questo i senatori leghisti Bergesio, Casolati, Montani, Ferrero e Pianasso, hanno “interrogato” il ministro delle infrastrutture e dei trasporti per conoscere la situazione attuale e soprattutto per capire quali interventi sono in programma.

“La strada statale 28 del Colle di Nava - ha spiegato il senatore Bergesio - è spesso interessata da incidenti stradali e da anni richiede importanti interventi di manutenzione al fine di migliorare la sua fruibilità e la sicurezza per gli utenti della strada”.

Infatti, come si legge nell’interrogazione dei senatori della Lega, tra tra i principali progetti di ammodernamento della SS28, di cui si parla dagli inizi degli anni Novanta del secolo scorso, vi è quello che riguarda la variante fra Pieve di Teco (IM) e Ormea (CN), quale tratto di maggiore asperità dell'intero tracciato. Si tratta di 8 tunnel e 7 viadotti da realizzare, per circa 9,2 km, che consentono di tagliare 144 curve e di ridurre a una decina di minuti il tempo di percorrenza fra Pieve di Teco e Ormea.

Tra gli interventi da realizzare spicca quello per il traforo tra Armo (IM) e Cantarana (CN) di 2970 metri di lunghezza; il costo complessivo degli interventi per la variante ammonta a 300 milioni di euro. Nel gennaio di quest’anno è stato approvato il progetto definitivo di Anas per i lavori su questa variante e serve ora che siano stanziate le risorse necessarie affinché possano prendere avvio i lavori previsti; a tal proposito, la Regione Piemonte e la Regione Liguria hanno chiesto che tali interventi siano inclusi tra quelli prioritari di Anas;

“La strada statale 28 del Colle di Nava - ricorda il senatore cuneese - è un'arteria strategica di collegamento tra i territori e le economie liguri e piemontesi, il cui ammodernamento e messa in sicurezza sono da tempo attesi da popolazione, imprenditori e operatori economici. Per questo la realizzazione dei lavori previsti per la variante fra Pieve di Teco (IM) e Ormea (CN) porterà un sostanziale miglioramento dei collegamenti tra il basso Piemonte, l’Imperiese, il Savonese, tutto il Ponente ligure e la vicina Costa Azzurra, incrementando considerevolmente potenzialità e funzionalità di un corridoio strategico che collega l’Europa al Mediterraneo”.

Ricordando che i lavori previsti per la variante fra Pieve di Teco e Ormea sono frutto di un’attenta progettazione, che garantirà riduzione dei tempi di percorrenza, aumento della sicurezza e della capacità dei flussi di traffico di persone e merci, riduzione dei consumi e tutela della naturalità del paesaggio e dell’ambiente idrico, i senatori del Carroccio hanno interrogato il ministro per sapere: “Se non ritenga opportuno adoperarsi, con sollecitudine, affinché siano stanziate le risorse necessarie alla realizzazione degli interventi per la variante fra Pieve di Teco e Ormea. Se e quali azioni di sua competenza intenda attivare per l'ammodernamento e la messa in sicurezza della strada statale 28 del Colle di Nava” .

NaMur

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium