/ Ciclismo

Ciclismo | 16 giugno 2020, 11:40

Limone Piemonte: ufficializzata la riapertura 2020 della Via del Sale

Una riapertura estiva che si preannuncia ricca di novità, presentate dal Consorzio degli operatori turistici della provincia di Cuneo Conitours che gestirà i passaggi sulla strada bianca Limone-Monesi

Limone Piemonte: ufficializzata la riapertura 2020 della Via del Sale

La Casa del Turismo di Cuneo ha ospitato, lunedì 15 giugno, l’ufficializzazione dell’apertura 2020 della Via del Sale. Una riapertura estiva che si preannuncia ricca di novità, presentate dal Consorzio degli operatori turistici della provincia di Cuneo Conitours che gestirà i passaggi sulla strada bianca Limone-Monesi. 

L’evento che abbiamo organizzato oggi – ha dichiarato il Presidente del Consorzio Conitours Beppe Carlevaris - è una delle tappe più importanti per la valorizzazione e la promozione di quella che da tutti è considerata la più bella strada sterrata in altitudine d’Europa. L’Alta via del sale non deve essere un fine ma un mezzo per attrarre sempre più visitatori nelle nostre Alpi del Mare.” 

Durante il momento stampa, Conitours ha presentato ufficialmente la nuova cartina realizzata in due versioni e in quattro lingue, che verrà distribuita gratuitamente su tutto il territorio e portata ai saloni fieristici cui il Consorzio Conitours e l’ATL del Cuneese prenderanno parte.

L’occasione è stata propizia anche per la presentazione di www.altaviadelsale.com, il nuovo portale dedicato non solo alla prenotazione degli ingressi sull’Alta Via del Sale per i mezzi motorizzati, ma anche alla prenotazione online di numerosi servizi collaterali: dal pernottamento ai servizi di ristorazione, sino agli accompagnamenti con guide naturalistiche e accompagnatori cicloturistici.   

“Il portale è stato realizzato in quattro lingue – ha specificato Beppe Carlevaris – per agevolare le prenotazioni anche da parte di turisti stranieri. Ringrazio in primis il Comune di Limone, nella persona del primo cittadino Massimo Riberi, per la fiducia accordata e per la piena collaborazione dimostrata in questi mesi di lavoro. Un ringraziamento particolare va anche a tutti gli enti e agli operatori del territorio per il grande gioco di squadra messo in campo per la buona riuscita del progetto: i Comuni di Briga Alta, di Tenda e La Brigue in territorio francese, il Sindaco di Ormea Giorgio Ferraris, il Parco delle Alpi Marittime nella persona del Direttore Giuseppe Canavese e del Presidente Piermario Giordano, gli amici liguri che hanno accolto con entusiasmo la reciproca promozione dell’Alta Via del Sale e della Ciclabile Mare, tutte le strutture ricettive e di ristorazione che saranno presenti sul portale, Icom Multimedia e Bike Square che hanno lavorato  per la predisposizione del sito internet e l’ATL del Cuneese per la collaborazione sempre dimostrata. Un particolare ringraziamento, infine, a tutto lo staff Conitours che, lavorando in modalità smartworking e in condizioni non facili, ha comunque permesso di rispettare i termini di realizzazione del portale”.

Per l’estate 2020, Conitours gestirà l’accesso dell’Alta Via del Sale lato Limone Piemonte 7 giorni su 7 monitorando i passaggi e fornendo informazioni utili ai motociclisti, ai ciclisti ed agli escursionisti in transito.

“Quest’anno abbiamo puntato molto sulla promozione dell'Alta Via del Sale con il coinvolgimento dei media tradizionali, ma anche attraverso campagne sui social e sul web e con la partecipazione a fiere ed eventi di settore – ha commentato Massimo Riberi, Sindaco di Limone Piemonte -. Accanto ad un sito rinnovato nella veste grafica e nell'accessibilità, ci siamo concentrati sul potenziamento degli aspetti legati alla sicurezza, con la predisposizione di un pronto intervento per il recupero di veicoli in caso guasti o incidenti lungo il percorso. Il prossimo passo sarà l'installazione di telecamere di sicurezza nei punti di accesso di Limone e Briga Alta, che consentiranno di monitorare i passaggi in tempo reale. L’Alta Via del Sale rappresenta una risorsa turistica dalle grandi potenzialità per tutto il territorio – continua Riberi -. Insieme agli altri Comuni interessati dal percorso stiamo lavorando per migliorarne ancora di più la fruibilità, auspicando che in futuro anche la Regione voglia contribuire al sostentamento di questa meravigliosa strada bianca che attrae ogni anno migliaia di turisti a livello internazionale grazie ai suoi paesaggi spettacolari”. 

L’Alta Via del Sale – ha commentato il Consigliere Regionale, Paolo Bongioanni è un prodotto turistico straordinario e unico per la sua bellezza scenica: è stata la prima strada sterrata d’Italia a diventare un prodotto turistico. Attraverso il sistema di regolamentazione e di contingentamento dei passaggi e di pedaggiamento, l’Alta Via del Sale è stata anche lo spunto per un progetto di legge regionale attualmente in discussione in Consiglio, utile per estendere a tutto il Piemonte la possibilità di sfruttare i percorsi alpini in chiave turistica, come è stato fatto in modo straordinario nel Cuneese. Ma l’Alta Via del Sale ha anche un grande valore simbolico: unisce Piemonte e Liguria, le montagne al mare, le Alpi con la Riviera di Ponente passando attraverso la Francia, suggerendo l’ipotesi di un percorso che possa essere d’ispirazione a un lavoro – almeno in chiave  di progettazione europea - di un’Euroregione delle Alpi del Mare che viva sul triangolo Cuneo-Nizza-Imperia.” 

L’ATL del Cuneese - hanno dichiarato il Presidente Mauro Bernardi e il Direttore Daniela Salvestrin – da anni lavora per una promozione mirata e coordinata dell’Alta Via del Sale.  Attraverso l’organizzazione di viaggi studio e la pianificazione di spazi pubbliredazionali su testate di settore, l’ATL è stata negli anni vera promotrice di questo prodotto turistico, garantendone un significativo posizionamento all’interno del mercato dell’offerta turistica internazionale. Proprio nei primi giorni di apertura dell’Alta Via del Sale 2020, l’ATL ospiterà la redazione di Motociclismo, impegnata sulla tratta Limone-Monesi. Auspichiamo che questa estate particolare possa comunque registrare il tutto esaurito nelle prenotazioni e ospitare i molti appassionati di outdoor che, anche in questi mesi di chiusura forzata, hanno continuato a richiedere informazioni e a manifestare vivo interesse per questa attrazione turistica senza eguali. A tutti auguriamo di poter tornare a vivere questa bellissima porzione delle nostre Alpi gustando anche ciò che di meglio la nostra montagna sa offrire: dall’accogliente ospitalità ad una gastronomia d’eccellenza basata sui buoni prodotti della terra.” 

Il sistema Alta Via del Sale si connette al progetto ligure della Ciclabile Mare creando una grande via ciclabile interconnessa tra Alpi e mare, una strada bianca che dai verdi monti a 2200 metri si tuffa nell’azzurro mare della riviera ligure di Ponente, generando un’opportunità turistica unica al mondo.

È in fase di trattativa la realizzazione di un progetto di trasporto ferroviario dei bikers attraverso la linea Cuneo/Ventimiglia/Nizza che possa riportare in giornata alla località di partenza i bikers attraverso i treni e l’istituzione del Distretto Turistico ALPI DEL MARE con il coinvolgimento dei comuni della Valle Vermegnagna, di Entracque e di alcuni Comuni del Ponente Ligure con l’intento di sviluppare in modo sostenibile le imprese turistiche, mantenendo sempre una forte attenzione al patrimonio ecologico ed ambientale del territorio.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium