/ Attualità

Attualità | 17 giugno 2020, 16:35

La Regione: “La Saluzzo-Savigliano riaprirà a settembre”, ma “non è una linea integrata al massimo”

L’assessore regionale Gabusi ne ha parlato nel corso di una conferenza stampa dedicata ad un approfondimento sul ritorno alla normalità del trasporto pubblico post Coronavirus

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

La Saluzzo-Savigliano, per la Regione Piemonte, non è una linea “storica”.

È stata riaperta da poco” ha infatti detto quest’oggi Marco Gabusi, assessore regionale ai Trasporti, nel corso di una conferenza stampa dedicata ad un approfondimento sul ritorno alla normalità del trasporto pubblico post Coronavirus.

La Saluzzo Savigliano, riattivata nel 2019 dopo 7 anni di stop, è stata di nuovo sospesa per l’emergenza Covid-19.

Su questa linea – ha detto Gabusi – dobbiamo stare attenti al numero di utenti. Certamente noi non vogliamo chiudere nessuna linea, e non vogliamo farlo tantomeno adesso. Credo che con settembre potrà ripartire, salvo tutto quello che sta capitando intorno a noi.

L’equilibrio di tutti i contratti, compreso quello con Trenitalia, è da andare a ricercare.

Noi dobbiamo dare la soluzione di trasporto migliore all’utenza, intendendo per migliore quella che sia migliore anche dal punto di vista del conto economico. A tutti piacerebbe partire da casa propria col treno e arrivare alla destinazione propria col treno, senza fermate, direttamente.

Purtroppo è un sistema, come quello dei Pronto soccorso degli ospedali, che non è sostenibile dal punto di vista economico finanziario. Noi dobbiamo proprio in un sistema nuovo, dare una risposta a tutti, anche a quelli che oggi non hanno nessun servizio di trasporto pubblico locale, e sono tanti Comuni in Piemonte.

Ma non una risposta che vorrebbe l’utenza. Ma una risposta che il sistema è in grado di alimentare, di finanziare e di sostenere.

La Saluzzo-Savigliano è ben collegata sulla gomma, in condizioni ordinarie non è mai stata messa in dubbio la riapertura della linea e non lo è neanche oggi. Certo è che siamo in una fase in cui tutti i contratti sono messi a dura prova dal virus e da quello che ne consegue.

Certamente, la Saluzzo-Savigliano dal punto di vista economico non è una di quelle linee messe meglio. Probabilmente non è stata proprio integrata al massimo con quello che c’era. ci deve far riflettere. E questo è un dato solo da analizzare.

A settembre, salvo scenari imprevedibili che metterebbero in discussione non solo la Saluzzo-Savigliano ma anche diverse altre linee, riaprirà, dopo le ferie”.

La linea attende ancora il trasferimento su rotaia dei trasporti scolastici, che doveva avvenire a settembre 2019 (e che comporterebbe un notevole aumento d'utenza). Ma gli studenti, viaggiano ancora in autobus.

redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium