/ Attualità

Attualità | 24 giugno 2020, 19:14

Rocco Pulitanò (Fratelli d'Italia): "Il sistema di CIG non sta funzionando per tutti" (VIDEO)

Famiglie travolte dall'incertezza economica. "Troppi lavoratori non vedono un euro da mesi, il Governo intervenga"

Rocco Pulitanò (Fratelli d'Italia): "Il sistema di CIG non sta funzionando per tutti" (VIDEO)

"Attorno alle attività produttive in tutto il paese, in questi giorni, si respira aria di forte preoccupazione, di timore, di incertezza, fino allo sconforto e alla rabbia". Sono parole di Rocco Pulitanò, responsabile provinciale Enti locali del Cuneese,  Monregalese, Fossanese, Langhe e Roero per Fratelli d'Italia.

"La rabbia è quella di tanti lavoratori - prosegue Pulitanò - che si sentono traditi dallo stato, abbandonati, con la sicurezza economica loro e delle rispettive famiglie messa in pericolo. Sono quei lavoratori che da marzo scorso, cioè da ormai quattro mesi, non percepiscono un euro, a causa del sistema di cassa integrazione che non ha funzionato. Finora solo promesse, ma ancora per molti la situazione è drammaticamente bloccata; nessuna certezza, né nell'immediato, né per il prossimo  futuro".

Molta incertezza anche sui numeri effettivi delle persone coinvolte: secondo alcune stime sarebbero poco più di centomila, ma altre fonti avvicinano il numero ad un milione.

"In questi giorni - prosegue Pulitanò - abbiamo letto e ascoltato le storie di queste persone: famiglie senza entrate da mesi, e con magari un affitto da pagare, oltre la spesa quotidiana, e altri esborsi che non possono aspettare. Momenti drammatici. La mia stessa azienda ad oggi ha 12 dipendenti, ragazzi e ragazze che non vedono un euro da tre mesi; uno dei nostri dipendenti, nelle stesse condizioni, due figli piccoli a carico, si è rivolto a noi per avere un aiuto: è la solidarietà che ci sta mantenendo a galla, ma quanto può durare?".

Pulitanò mette inoltre l'accento sulla situazione socio-economica e lavorativa altrettanto incerta: produttività che stenta tantissimo a ripartire, soprattutto quella legata all'indotto dell'auto che sul territorio ha una valenza molto importante; artigiani, autonomi e partite IVA che vedono le loro promesse di aiuti economici venire strozzate nei meandri della burocrazia.

"Il Governo deve intervenire - conclude Pulitanò -: aggiriamo la burocrazia, facciamo in modo che le promesse non rimangano solo parole vuote e senza seguito, diamo respiro a migliaia di famiglie italiane che da troppo tempo stanno aspettando risposte concrete che sembrano non arrivare mai".

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium