/ Motori

Motori | 25 giugno 2020, 10:27

Motori: Winners Rally Team, nel mirino i test di Dronero

La coppia Giordano-Siragusa è pronta per il primo evento motoristico del 2020 nella provincia Granda

Motori: Winners Rally Team, nel mirino i test di Dronero

DRONERO, 25 marzo – "Penso di non aver mai avuto così tanta voglia di tornare al volante!".

Matteo Giordano è tanto diretto quanto sincero nell'annunciare la partecipazione, insieme alla moglie Manuela Siragusa, al Test Day di sabato 27 giugno che si svolgerà a Montemale (a pochi chilometri da Cuneo) organizzato da Sport Rally Team

Si tratta del primo evento motoristico del 2020 nella Provincia Granda finora rimasta nel più totale silenzio motoristico a causa dell’emergenza sanitaria che ha colpito il nostro paese quando la stagione delle gare stava per sbocciare. Patrocinato da Michelin Motorsport, il Test Day si svolgerà tra il Santuario della Madonna di Ripoli e Montemale; saranno circa dieci i chilometri complessivi del tratto asfaltato scelto dall’organizzazione noti per essere teatro abituale del Rally delle Valli Cuneesi.

Giordano - Siragusa affronteranno il test a bordo di una Peugeot 106 Maxi, ultima arrivata in casa FR New Motors (in collaborazione con Alma Racing), di proprietà di Mauro Zappettini.

"Cercheremo di fare il maggior numero di passaggi per mettere a punto l'assetto della vettura e valutare il grip degli pneumatici in questo tratto di strada molto guidato." - precisa il driver cuneese, portacolori di Winners Rally Team - "Con grande gioia di vivere, dopo tantissimi mesi di inattività, finalmente una giornata da piloti veri".    

A completare la squadra griffata WRT saranno presenti all’evento Giuseppe Barbati e Marco Pollicino su Skoda Fabia R5, Alain Cittadino e Luca Santi su Renault Clio N3, Massimiliano Botto e Marisa Martini su Fiat Panda Kit. 

Il test sarà allestito con tutte le peculiarità di un rally. Quindi ci sarà un servizio di sicurezza comprendente ambulanza medicalizzata con a bordo medico anestesista del 118 esperto in rianimazione, carro attrezzi, team di decarcerazione, vettura di soccorso veloce, Il percorso verrà controllato dagli Ufficiali di Gara di ACI Sport, in collegamento radio fra loro e personale competente autorizzato per le procedure COVID-19.

Ovviamente l’evento sarà coperto della polizza di assicurazione con massimale di 26 milioni €, stipulata con ACI Sport e di autorizzazioni Comunali, Provinciale e Prefettizia” assicura Capello. 

Svolgimento del test. “Abbiamo recuperato un percorso già usato nel passato per lo Shakedown del rally del Valli Cuneesi e che è sempre stato particolarmente apprezzato dai concorrenti della gara delle Valli Occitane” presenta Capello.

Piloti, navigatori e squadre saranno basate nell’ampio piazzale della Selmat, un’azienda che ha un suo centro produttivo alle porte di Dronero. Uscite dalla Selmat le vetture percorreranno un tratto della SP 442 e prima di immettersi nel centro cittadino imboccheranno la strada provinciale 223, dove avrà inizio il percorso chiuso al traffico. L’avvio avverrà con un primo tratto in salita, prima di tuffarsi in una discesa mozzafiato verso località Ricogno nel comune di Montemale, dove termina la sezione nella quale i concorrenti potranno spingere in sicurezza. Al termine di questo tratto la strada scende ancora fino alla Strada Provinciale 442, per tornare in area service o riprendere l’inizio della prova e rifare il percorso.

È un tratto di strada collaudato dalle esperienze passate e siamo certi che troverà l’apprezzamento di piloti e navigatori in quanto è un percorso particolarmente probante, con la prima parte in salita su strada larga e veloce che mette alla prova il motore e gli assetti in appoggio; mentre dallo scollinamento in discesa fino al termine, la strada si fa stretta e tortuosa chiedendo alla vettura ottime doti di trazione e capacità ripartenza, oltre che un serio impegno all’impianto frenante sollecitato dalle staccate nei tornanti” descrive Pierluigi Capello, che conclude: “Come nelle due precedenti esperienze avremo al nostro fianco Michelin, ma i partecipanti non saranno vincolati all’uso di penumatici della Casa di Clermont Ferrand”. 

Il test si svolgerà dalle ore 9.00 alle ore 18.00 di sabato 27 giugno con una pausa pranzo fra le ore 12.30 e le 14.00 con interruzioni di 5 minuti ogni ora per consentire il passaggio di chi abita in zona. Il test si svolgerà in un unico senso di marcia; essendo il percorso un anello di circa dieci chilometri, consente agli equipaggi di riprendere il tratto chiuso al traffico con estrema facilità.

“Grazie alla collaborazione con la Selmat, che ci ha messo a disposizione il piazzale asfaltato che ospiterà l’area service e che si trova a poche decine di metri dal percorso ad anello, terminato il giro i piloti potranno scegliere se entrare in assistenza o proseguire per un’ennesima tornata sul tratto di allenamento. Nei due precedenti test day a Monteu Roero e Santo Stefano Roero molti equipaggi sono riusciti a ottimizzare al massimo la giornata, alcuni percorrendo anche settanta chilometri di prova chiusa al traffico, riuscendo a mettere alla frusta la vettura e nel contempo a svolgere tutti quei lavori di messa a punto che il lungo fermo macchina per l’emergenza Covid ha provocato”. 

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium