/ Attualità

Attualità | 27 giugno 2020, 18:00

Si cerca aiuto per Christian, una siringomielia lo sta paralizzando. Solo un intervento ad Hannover può salvarlo

La moglie Francesca ha indetto una raccolta fondi su facebook. Per la sua malattia Christian ha perso il lavoro

Si cerca aiuto per Christian, una siringomielia lo sta paralizzando. Solo un intervento ad Hannover può salvarlo

Loro sono Francesca e Christian, 44 anni, lei astigiana, lui genovese e vivono a Piobesi d’Alba, hanno un bimbo di tre anni che rischia di vedere il suo papà perdere completamente la possibilità anche solo di poterlo accarezzare.

Christian infatti a seguito dei postumi di un incidente rischia di essere completamente paralizzato in un letto con ventilazione meccanica. L’unica speranza è un intervento di neurochirurgia ad Hannover ma servono 35 mila euro e Francesca che non si arrende e lotta come una tigre, ha indetto una raccolta fondi su facebook.

Qualunque cosa pur di salvare il marito e papà del suo bimbo.

LA STORIA

La malattia in questione è la siringomielia e Christian se l’è “guadagnata” dopo un terribile incidente in moto nel 2005, un percorso doloroso e difficile ma che lo aveva visto dopo qualche mese riprendersi e riprendere anche tutte le sue attività.

Subito dopo l’incidente - ci spiega Francesca - era talmente mal messo che non lo avevano operato alla colonna vertebrale e ha tenuto un busto per otto mesi, la vertebra rotta si è saldata e addirittura ha ripreso a correre. Christian era un grande sportivo, era anche cintura nera di karate”.

Nel 2013 però, quindi a ben otto anni dall'incidente, Christian inizia ad essere un po’ malfermo sulle gambe, ma è nel 2014 che arriva subdola la diagnosi di siringomelia. “Andava a correre e inciampava, ma era ben lontano da pensare all’incidente, però ha iniziato pesantemente a zoppicare e ci siamo rivolti al San Raffaele di Milano dove gli è stata diagnosticata la siringomielia post traumatica. Ci hanno confermato che era dovuta proprio al maledetto incidente".

“La sieringomielia, spiega ancora Francesca, è come una bomba ad orologeria all’interno dell’organismo, non si può mai sapere quando peggiorerà, in alcuni casi la fisioterapia può tenerla sotto controllo, ma le cisti possono ingrandire e comprimere il midollo perdendo tutte le funzionalità”.

A quel punto Christian che, come Francesca non si arrende, fa tanta riabilitazione, persino il botulino per allungare il muscolo. “Si è veramente dato da fare, dice Francesca, recuperava un pezzetto ma ne perdeva un altro. Nel 2015 intanto Francesca rimane incinta, ha una gravidanza a rischio e deve stare ferma. Christian la aiuta tanto, per 20 giorni non fa la fisioterapia. La situazione peggiora e non riesce più a camminare.

UN DOPPIO INTERVENTO ANDATO MALE

Un nuovo ricovero torna a incombere sulla vita della coppia e neppure più le stampelle lo aiutano a stare in piedi, sono stati tentati diversi percorsi e terapie. Poi un intervento che non va bene e viene ripetuto, ma Christian non “sente” più le gambe e ora anche le braccia lo stanno abbandonando.

Le ricerche di Francesca la portano sugli studi del professor Paternò, un italiano che opera solo ad Hannover, manda una mail e con un consulto online, la sorpresa: Christian si può operare di nuovo, il professore dice che trovando il punto esatto si può bloccare il decorso della malattia!

FINALMENTE UNA SPERANZA... MA...

La gioia viene però frenata dal costo. 35mila euro solo l’intervento, senza contare la degenza.

Christian per i suoi problemi di salute tra l'altro è stato licenziato quindi ha perso la sua assicurazione sulla salute.

Francesca e la sua famiglia chiedono aiuto per riuscire ad operare Christian, per dare un futuro a questa giovane famiglia e al loro piccolino. L'intervento di Hannover può cambiare la loro vita.

Su facebook è nata una raccolta fondi arrivata a poco più di 11 mila euro, il tempo non è molto.

QUI IL LINK PER DONARE 

Betty Martinelli

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium