/ Attualità

Attualità | 29 giugno 2020, 16:00

Campeggio "libero" nei parcheggi delle piscine di Cuneo: "Abbiamo tollerato la situazione nei mesi di emergenza. Ora inizieranno i controlli"

Replica così l'assessora Olivero. Da ormai molte settimane ci sono dei camper di persone senza fissa dimora fermi in zona. Numerose le segnalazioni da parte dei lettori

Campeggio "libero" nei parcheggi delle piscine di Cuneo: "Abbiamo tollerato la situazione nei mesi di emergenza. Ora inizieranno i controlli"

"E' una situazione che abbiamo tollerato nei mesi di lockdown, perché l'emergenza era per tutti. Quell'area era deserta, adesso le cose sono cambiate e i controlli saranno puntuali". Commenta così l'assessora alla Polizia municipale del Comune di Cuneo Paola Olivero lo stazionamento, da settimane, di alcuni camper, dai quattro ai sei, nell'area del parcheggio delle piscine.

Parcheggiare il camper in quella zona non è vietato. Lo è campeggiare, lavare e stendere i panni, mettere fuori il tavolino e le sedie per mangiare. Per quello, a pochi metri, c'è l'area apposita, a pagamento.

Numerose le segnalazioni da parte di alcuni lettori, che hanno notato la presenza dei camper fuori dall'area consentita, al contrario praticamente vuota in questo periodo. Dopo la riapertura delle attività nel centro di Cuneo e soprattutto della piscina, il parcheggio è tornato ad essere utilizzato.

I proprietari dei mezzi sarebbero persone senza fissa dimora. Fanno il bucato, mangiano all'aperto, esattamente come se fossero in un'area attrezzata. "Lo sappiamo. Adesso che la situazione è tornata alla normalità stiamo agendo", ribadisce ancora la Olivero.

Della questione è informato anche l'assessore al Parco Fluviale Davide Dalmasso: "Quella zona della città è interessata dal cantiere della velostazione e da quello del percorso multisensoriale, che prenderà il posto dell'ex pista artificiale di sci di fondo. I tempi si sono allungati per l'emergenza sanitaria. Adesso attendiamo la conclusione e poi l'inaugurazione di entrambe le opere. Di sicuro, quando saranno attivi entrambi, non permetteremo più che succeda una cosa del genere. La situazione, comunque, è monitorata. E continueremo a fare i controlli necessari".

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium