/ Eventi

Eventi | 29 giugno 2020, 20:30

Al via il 4 luglio il denso programma di attività culturali proposto per l’estate in Valle Stura

Ventisette incontri per adulti, bambini e famiglie distribuiti su tutti comuni valligiani, tra escursioni guidate di tipo culturale e turistico, laboratori di lettura e workshop manuali, visite giocate, mostre, contest fotografici

Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Al via sabato 4 luglio il primo appuntamento del denso e variegato programma di attività culturali proposto per l’estate e organizzato dall’Unione Montana Valle Stura in collaborazione con i Comuni della Valle.

Ventisette incontri per adulti, bambini e famiglie distribuiti su tutti comuni della Valle Stura tra escursioni guidate di tipo culturale e turistico, laboratori di lettura e workshop manuali, visite giocate, mostre, contest fotografici.

Il primo appuntamento vedrà protagonisti a Roccasparvera la storia del borgo “delle quattro fortezze” e le narrazioni della tradizione occitana: in compagnia di Stefano Melchio, guida escursionista, i partecipanti saranno infatti accompagnati a visitare e a scoprire i ruderi del castello Bolleris e a seguire potranno ascoltare Caterina Ramonda leggere e narrare storie di servanot dispettosi, orchi affamati, lupi furbacchioni e creature magiche…

Gli eventi proseguiranno poi per tutto il mese di luglio, per quello di agosto e fino alla metà di settembre e comprenderanno: 3 laboratori di infeltrimento della lana sambucana a cura di Romina Dogliani (8, 16, 22 agosto), 3 workshop di tessitura (19 e 26 luglio, 30 agosto) condotti da Paola Zuliani, attività inserite nel programma di animazione estiva dell’Ecomuseo della pastorizia; 5 visite giocate (25 luglio, 6, 14 e 21 agosto, 5 settembre) - a cura de La Fabbrica dei suoni - organizzate nell’ambito del Progetto Alcotra Pluf! (Progetto Ludico Unificato per Famiglie); 6 visite culturali e naturalistiche (4 e 12 luglio, 2, 9 e 29 agosto, 6 settembre) - a cura delle guide Stefano Melchio e Luca Franco – finanziate dalla Fondazione CRC; 8 laboratori di lettura “Storie d’Oc bis” intorno alle tradizioni occitane (4, 11 e 31 luglio, 1, 2, 7, 23 agosto, 12 settembre) inserite nel programma delle attività culturali del progetto, finanziato con i fondi della legge 482/99, “Uno lengo per creise – Una lingua per crescere”.

Inoltre, sabato 18 luglio verrà inaugurata la mostra fotografica “[Oltre]passare la frontiera. Immagini fotografiche dei percorsi migratori, di transumanza e di contrabbando tra la Valle Stura e la Francia” promossa dall’Ecomuseo della Pastorizia di Pontebernardo e realizzata da Luca Prestia.

Domenica 13 settembre avrà luogo invece la giornata di chiusura del progetto “Valle Stura. Una valle, mille opportunità”, finanziato dal bando "Patrimonio Culturale" della Fondazione CRC, durante la quale verranno presentati i prodotti realizzati, organizzate delle visite guidate al patrimonio culturale della Valle Stura e si svolgerà la premiazione dei contest fotografici che sono stati lanciati il 15 giugno (http://www.vallestura.cn.it/Home/DettaglioNews?IDNews=152817).

Tutti gli eventi sono gratuiti e verranno realizzati seguente le normative di sicurezza in vigore al momento della realizzazione dell'evento.

Per tutti gli eventi (ad eccezione dell'inaugurazione della mostra all'ecomuseo e delle visite al patrimonio culturale del progetto "Valle Stura. Una valle, mille opportunità") è necessaria la prenotazione che potrà avvenire tramite mail (unionemontanavallestura@gmail.com) o telefonando all'Unione Montana (0171.955555) in orario di ufficio.

comunicato stampa

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium