/ Il Punto di Beppe Gandolfo

In Breve

Il Punto di Beppe Gandolfo | 29 giugno 2020, 07:00

Quanto deve stare in carcere Roberto Rosso?

Quanto deve stare in carcere Roberto Rosso?

Una doverosa premessa: non ho mai votato per lui e non mi sta neppure simpatico. . Detto questo, mi domando fino a quando dovrà restare in carcere l' ex assessore regionale Roberto Rosso? È stato arrestato con l' accusa di presunto voto di scambio il 20 dicembre dell' anno scorso, sono quindi passati più di sei mesi, il mondo è cambiato causa Covid, ma per lui l'orizzonte è sempre quello di una cella e di una finestra con le sbarre. Non entro nel merito delle accuse, non mi pronuncio sulla sua innocenza o colpevolezza. Mi domando solo quanto può e deve durare la carcerazione preventiva. Roberto Rosso non ha ucciso, non ha usato violenza nei confronti di nessuno..

Se ha rubato o comprato voti è giusto che paghi, ma dopo un processo. Non prima. Inquinamento prove, reiterazione del reato, pericolo di fuga: sono queste le ragioni che giustificano - per legge - la carcerazione preventiva. Ma in sei mesi la Procura non è ancora riuscita a chiarire la sua posizione e mandarlo a processo? L' opinione pubblica l'ha già velocemente giudicato e condannato, ma qui sono in ballo i diritti dell' uomo. Non parlo di libertà tout-court, ma almeno i domiciliari. Con una battuta potremmo dire che tanto vengono concessi a chiunque... "La carcerazione è uno strumento da mantenere nell’eccezionalità, quando un altro strumento non può essere usato".

La frase è di un politico lontano anni luce da Roberto Rosso, ma sono sicuro che Marco Pannella, il leader radicale morto 4 anni fa, ora la griderebbe anche per lui. 

Beppe Gandolfo

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium