/ Politica

Politica | 29 giugno 2020, 13:03

Paolo Bongioanni (FdI): “Cirio è il benvenuto tra i Fratelli, ma no ai mercenari”

Il capogruppo regionale ribadisce la stima al governatore: “Il suo ingresso nelle nostre fila – afferma - non può che farmi piacere”. Mette però le mani avanti per stoppare l’ingresso di quanti, per opportunismo, potrebbero accodarsi. “L’anima del nostro partito – ribadisce – resta a destra”

Paolo Bongioanni e Alberto Cirio

Paolo Bongioanni e Alberto Cirio

Se Alberto Cirio approderà in Fratelli d'Italia, cosciente dell'identità del partito, a me personalmente, e parlo sia a titolo personale che come presidente del gruppo regionale, non potrà che fare piacere”.

Così Paolo Bongioanni, consigliere regionale di FdI eletto nel Cuneese e da pochi mesi capogruppo regionale.

Il rapporto personale, la stima ed il rispetto reciproco che intercorrono tra il sottoscritto e il governatore sono fuori discussione. Inoltre – aggiunge - , da quando ho assunto il ruolo di capogruppo in Consiglio regionale la collaborazione  è divenuta assidua tanto che in pochi giorni ha dato risultati eccellenti a partire dalla legge “Riparti Piemonte” coi suoi relativi bonus. Anche nella recente discussione del ‘collegato’, con le varie modifiche legislative che abbiamo discusso e concordato – prosegue Bongioanni - , la collaborazione è stata fattiva”.

L’ex direttore dell’Atl cuneese si potrebbe dunque trovare ad essere capogruppo non più soltanto del piccolo drappello di FdI a Palazzo Lascaris ma dello stesso presidente della giunta regionale.

Cirio, oltre ad essere un grande politico è un uomo di capacità straordinaria ed un grande lavoratore con doti di sintesi politiche uniche. Si tratta di qualità – osserva l’esponente di FdI - che non potranno  che far bene a Fratelli d'Italia andando ad arricchire  le varie anime che popolano il partito che più di altro sta crescendo in consensi a livello nazionale. Sensibilità che vanno tutelate e riconosciute”.

Bongioanni coglie anche l’occasione anche per fare qualche considerazione su quella che sta passando alle cronache come la “campagna acquisti” che i vertici provinciali del partito stanno conducendo a pieno ritmo a scapito di Forza Italia e Lega.

Fratelli d'Italia sta crescendo anche accogliendo nelle proprie fila personalità capaci che arrivano da altre esperienze partitiche. Tutti però – annota Bongioanni - devono avere coscienza che il nostro è un partito la cui anima nasce a destra. Ben vengano quindi coloro i quali vorranno lavorare per la nostra crescita condividendo un percorso che sarà foriero di risultati e traguardi importanti. Dobbiamo però stare attenti – mette le mani avanti il capogruppo - a non imbarcare i mercenari della politica, perché questo non farebbe bene ad alcuno”.

GpT

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium