/ Attualità

Attualità | 30 giugno 2020, 12:00

L’area verde degli impianti sportivi di Rifreddo diventa un “caso”. L’interrogazione della minoranza per il sindaco è “disinformazione”

L’opposizione chiede al Comune di intervenire, allegando alcune foto che documentano una situazione di degrado. Ma per il primo cittadino le istantanee sono “vecchie di un mese”

Il "collage" del primo cittadino, con le immagini a confronto

Il "collage" del primo cittadino, con le immagini a confronto

Un’interpellanza in Consiglio comunale che diventa un vero e proprio “caso”.

Succede a Rifreddo, dove – nei giorni scorsi – i consiglieri di minoranza Onorato Martino, Giovanni Paseri e Manuela Allemano Liambo hanno presentato a palazzo un’interrogazione (datata 18 giugno) sullo stato dell’area verde degli impianti sportivi.

“L’emergenza Covid – scrive nelle premesse la minoranza – non è ancora del tutto terminata e tutti ci vediamo impegnati a acquisire nuove abitudini: l’uso della mascherina, la distanza interpersonale, igienizzazione delle mani e degli ambienti.

È indispensabile tuttavia guardare al futuro, soprattutto pensando agli spazi di vita sociali, quelli che tengono unita una comunità e contribuiscono al benessere psicofisico.

Alcuni concittadini ci hanno segnalato il perdurare dello stato di degrado in cui si trova l’area intorno agli impianti sportivi. Ben consapevoli dell'esistenza di una convenzione con un’Associazione sportiva, ci domandiamo se non sia il caso che l’Amministrazione comunale solleciti un intervento o provveda direttamente al ripristino del decoro del luogo”.

La replica del sindaco: "Si usa una foto vecchia e si fa credere che nulla è stato fatto"

La risposta all’interpellanza doveva arrivare nel corso del prossimo Consiglio comunale. Ma da Palazzo, il sindaco Cesare Cavallo ha inviato una nota agli organi di stampa, esponendo il suo punto di vista sulla questione.

“‘Impianti sportivi trascurati’? – scrive Cavallo – Il resoconto parte da un’interrogazione del gruppo di minoranza consigliare con tanto di foto con erbacce e vegetazione lasciata in stato di abbandono.

Nulla di male, se non fosse che la situazione fotografata risaliva ad un mese fa e che da tempo l'associazione ‘Saluzzo volley’ che gestisce gli impianti ed il Comune avessero intrapreso la sistemazione dell’area.

Ma andiamo con ordine, in modo da poter apprezzare come a volte la realtà venga trasformata nelle proprie fantasie. In data 23 maggio un cittadino rifreddese segnalava su Facebook la situazione di incuria che caratterizzava gli impianti sportivi.

Come Amministratori ci siamo mossi immediatamente, chiedendo conto alla ‘Saluzzo Volley’ della situazione. I gestori hanno provveduto a spiegarci che, a causa dell’emergenza sanitaria, gli impianti erano stati forzatamente chiusi e per loro era stato molto complesso far intervenire personale per mantenerli nelle normali condizioni.

Contestualmente, gli stessi gestori ci hanno assicurato che avrebbero provveduto immediatamente alla sistemazione delle aree esterne. Cosa poi iniziata in data 30 maggio e proseguita fino al 10 giugno.

Data in cui la situazione era quella della foto con la dicitura “realtà”. Ora cosa sia accaduto tra il 10 giugno ed oggi è un mistero.

In data 18 giugno la minoranza consigliare di Rifreddo presenta un’interrogazione in cui denuncia lo stato di trascuratezza degli impianti chiedendo all’Amministrazione di sollecitare il ripristino del decoro del luogo. Praticamente da 20 giorni si lavorava per sistemare gli impianti e i consiglieri di minoranza chiedono di sollecitare il gestore? Boh, forse non si ne erano accorti dei lavori. Può succedere.

In data 25 giugno esce il primo articolo di un giornale locale (nel frattempo è passato un mese) in cui la minoranza chiede ancora una volta di sollecitare il gestore visto che la situazione sarebbe quella della foto con la dicitura ‘fantasia’ ovvero quella scattata dal privato cittadino il 23 maggio.

Nella sostanza si allega una foto vecchia e si fa credere che dall’epoca della prima segnalazione nulla è stato fatto. Ovviamente, la realtà è diversa ma chi non la vive direttamente cosa penserà del gestore degli impianti rifreddesi e del comune di Rifreddo?

Lascio a voi le conclusioni le mie le farò con dovizia di video e foto durante il prossimo Consiglio comunale come è giusto che sia. Approfitto solo per ingraziare i rifreddesi che in questo periodo si sono prodigati gratuitamente per la sistemazione degli impianti sportivi e per invitare coloro che hanno creato questo bell’esempio di informazione a chiedere scusa. Scuse che per altri potrebbero invece non bastare”.

Ni.Ber.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium