/ Attualità

Attualità | 01 luglio 2020, 07:12

Strada della Balma chiusa al traffico? Un lettore: "Controproducente per il turismo"

"Dal rifugio partono numerosi sentieri alpini e itinerari escursionistici di notevole interesse: così facendo, i tempi di percorrenza si dilaterebbero in maniera improponibile"

Strada della Balma chiusa al traffico? Un lettore: "Controproducente per il turismo"

Continua a far discutere in val Maudagna la notizia diffusa nei giorni scorsi dalla Prato Nevoso spa, che ha comunicato l'intenzione di trasformare la strada che conduce alla Balma in un percorso pedonale, da destinare soltanto al turismo green e sostenibile. Una proposta figlia del finanziamento erogato dal Gal Mongioie proprio a tale scopo, con un vincolo di destinazione proprio sugli investimenti cicloturistici.

L'amministrazione comunale di Frabosa Sottana, però, ha fatto sapere per bocca del sindaco, Adriano Bertolino che "non siamo pregiudizialmente contrari a nessuna proposta e prenderemo in considerazione l'idea della Prato Nevoso spa con attenzione e seduti intorno a un tavolo, ma è esclusa la possibilità di una chiusura al traffico tout court. La strada, di competenza comunale, ha un valore essenziale a servizio delle attività agroalimentari, degli alpeggi, dei rifugi e della montagna".

Un nostro lettore frabosano ci ha contattato per dire la sua sulla questione, proponendo alcune riflessioni. 

"Venerdì - scrive - mi sono soffermato su un articolo proprio qui, su TargatoCn, che come frabosano mi fa sentire indignato: mi riferisco alla proposta da parte della Prato Nevoso spa di chiudere al traffico veicolare la strada che da Prato Nevoso raggiunge la località Balma. 

Com'è noto, detta località è il punto di partenza di un'infinità di sentieri alpini e itinerari escursionistici di notevole interesse, che hanno tempi di percorrenza già di per sé piuttosto lunghi (3,30 - 4 ore), che, sommati alle 2-2,30 ore aggiuntive di sola andata necessarie se la strada fosse chiusa, darebbero un risultato di certo controproducente per il turismo estivo della nostra vallata".

Il nostro lettore sottolinea inoltre che per tutti coloro che desiderano raggiungere la località Balma a piedi in assenza di traffico veicolare, esiste già una via alternativa, con partenza da Prato Nevoso e un ampio parcheggio alla base.

"Tornando alla strada oggetto della mia lettera, da sempre aperta nel solo periodo estivo, essa non ha mai creato problemi e non è più pericolosa di tante altre utilizzate nelle nostre vallate circostanti. 

Estendo una domanda a tutti coloro che utilizzano la macchina per raggiungere la località Balma: non vi pare che con la strada chiusa, l'unica alternativa sia utilizzare la cabinovia della Prato Nevoso spa, poco fruita nella stagione estiva? Inoltre volendo seguire la filosofia green e il rispetto dell'ambiente come ho letto nell'articolo, perché non estendere il Parco del Marguareis su tutto il territorio fino all'abitato di Prato Nevoso? Potrebbe essere un'ottima soluzione per la salvaguardia del turismo e dell'ambiente, da consegnare alle generazioni future".

Alessandro Nidi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium