/ Economia

Economia | 02 luglio 2020, 16:04

Regione, Marrone: "Più punti negli appalti alle aziende che impiegano residenti in Piemonte"

L'assessore: "In autunno si rischia crisi occupazionale: non vedo perché dobbiamo lasciare i nostri affidamenti in mano alle solite cooperative edilizie emiliane o a multinazionali estere che impiegano manodopera sradicata dal territorio”

Regione, Marrone: "Più punti negli appalti alle aziende che impiegano residenti in Piemonte"

La Regione “premia” le aziende che impiegheranno chi risiede in Piemonte, dando più punti nel caso partecipino a gare. E’ questo prevede l’emendamento “Lavora Piemonte”, proposto da Fratelli d’Italia, e approvato oggi in Consiglio Regionale.

Il partito della Meloni aveva già proposto una misura affine per il ddl Riparti Piemonte. Il provvedimento, che prevedeva di escludere dagli appalti imprese che non avessero la sede legale o operativa sul nostro territorio, era stato adottato in precedenza dalla Toscana. La Corte Costituzionale aveva bocciato quest’ultima legge e così Fratelli d’Italia Piemonte ha modificato l’impianto.

Il nuovo emendamento, come spiega l’assessore regionale alla Semplificazione Maurizio Marrone, assegna alle aziende che partecipano ai bandi regionali più punti se impiegano manodopera residente sul territorio regionale.  “In autunno -spiega Marrone - si rischia una crisi occupazionale senza precedenti e, da amministratore del Piemonte, non vedo perché dobbiamo lasciare i nostri appalti in mano alle solite cooperative edilizie emiliane, o a multinazionali estere, che impiegano manodopera sradicata dal territorio”. “Sono sicuro che i collegi edili piemontesi e le associazioni rappresentative dei costruttori non potranno che apprezzare il voto di oggi, e sono certo che altrettanto faranno gli operai che otterranno o manterranno il lavoro grazie al nostro emendamento" conclude l'assessore.

Cinzia Gatti

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium