/ Scuole e corsi

Scuole e corsi | 02 luglio 2020, 11:54

Bra, tavolo di lavoro con le scuole per la “ripartenza” di settembre

Confermate le tariffe della mensa, l’Amministrazione destinerà parte dell’avanzo 2019 a compensare gli incrementi di spesa. Confronto col Ministero degli Interni per ospitare i seggi elettorali in edifici diversi dalle scuole

Bra, tavolo di lavoro con le scuole per la “ripartenza” di settembre

Si è riunito nella giornata di lunedì 29 giugno il tavolo di lavoro che l’Amministrazione comunale ha avviato con gli istituti scolastici cittadini, pubblici e paritari, ora aperto anche alle sigle sindacali e ai rappresentanti di insegnanti e genitori.

Nel corso dell’incontro sono state esaminate le linee guida generali adottate dal Governo lo scorso 26 giugno e si è cominciato a delineare diverse ipotesi di soluzioni ai tanti problemi che la riapertura delle scuole in piena sicurezza comporta.

“Il Comune – spiega il sindaco Gianni Fogliato - è a fianco delle scuole braidesi per supportare la didattica in presenza ragionando insieme su tutti gli spazi disponibili e fruibili per lezioni e attività didattiche e sulle modalità per garantire il rispetto delle disposizioni previste dal Governo”.

Già garantito un potenziamento dei servizi a domanda individuale, a cominciare dalla mensa, le cui tariffe sono state confermate anche per il nuovo anno. “Una parte dell’avanzo di amministrazione – continua il primo cittadino - verrà destinato a compensare l’incremento di spesa, in modo tale che questo costo non vada a gravare sulle spalle delle famiglie braidesi”.

Pieno supporto, a partire dalla copertura assicurativa garantita, anche ai volontari civici, impegnati in diverse attività a supporto delle scuole, e che oggi rivestono un ruolo fondamentale.

Il Comune di Bra ha inoltre provveduto ad accreditarsi per accedere ai fondi Pon (Programma Operativo Nazionale) del Miur per cercare di ottenere nuove risorse per l’edilizia scolastica.

Inoltre, l’Amministrazione si è attivata per valutare con il Ministero dell’Interno la possibilità di ospitare i seggi elettorali in edifici diversi dalle scuole, che altrimenti dovrebbero chiudere in occasione del referendum di settembre pochi giorni dopo la loro riapertura.

Il tavolo di lavoro dedicato alla ripresa dell’attività didattica di settembre si riunirà con continuità nelle prossime settimane affrontando di volta in volta anche le specifiche esigenze e problematiche che ogni scuola si trova a fronteggiare.

C. S.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium