/ Attualità

Attualità | 07 luglio 2020, 18:18

Video razzista: sul caso di Mondovì interviene anche il ministro Elena Bonetti

"Addolora sentire parole simili, specie da un uomo così giovane. Mi aspetto che da parte della società Monregale Calcio e dalla FIGC arrivino adeguati provvedimenti e dal giovane Marco Rossi le scuse doverose alla persona, a tutte le persone, che con le sue parole ha denigrato"

Il ministro Elena Bonetti (foto: Facebook)

Il ministro Elena Bonetti (foto: Facebook)

Non si placano sul web le polemiche figlie del video a sfondo razzista e sessista pubblicato da Marco Rossi, 19enne di Mondovì e giocatore presso la Monregale Calcio, reo di aver pesantemente insultato le persone di colore e l'intero genere femminile in un filmato diffuso su Instagram sotto forma di "Stories".

Dopo il post pubblicato da "Abolizione del suffragio universale" e i commenti di sdegno da parte di alcune celebri cantanti italiane (Emma, Fiorella Mannoia e Paola Turci), è giunta anche la virtuale tirata d'orecchi al ragazzo da parte di Elena Bonetti, ministro alle Pari Opportunità e alla Famiglia.

"Addolora sentire parole simili, specie da un uomo così giovane - ha scritto sul suo profilo Facebook -. Le condivido non per suscitare rabbia nei suoi confronti, temo ahimè che questa storia ne abbia già mostrata tanta. E la rabbia non costruisce mai, non ne abbiamo alcun bisogno. Condivido perché ci sia più consapevolezza tra di noi della responsabilità che tutti abbiamo nell'educare i più giovani e degli effetti che l'odio ha sulla loro formazione e sulla possibilità di crescere come cittadini capaci di concepire il bene comune. Mi aspetto che da parte della società Monregale Calcio e dalla FIGC arrivino adeguati provvedimenti e dal giovane Marco Rossi le scuse doverose alla persona, a tutte le persone, che con le sue parole ha ingiustificabilmente denigrato".

Alessandro Nidi

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium