/ Cronaca

Cronaca | 08 luglio 2020, 10:37

Lotta per la vita il bimbo braidese caduto in una piscina gonfiabile nel giardino di casa

Sono purtroppo critiche le condizioni del bimbo di appena ventuno mesi ricoverato nella rianimazione del "Regina Margherita" di Torino dopo l'incidente avvenuto nella prima serata di ieri

L'Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino

L'Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino

Sono purtroppo giudicate "molto critiche" le condizioni del bimbo braidese che nella serata di ieri, martedì 7 luglio, è stato soccorso dall’emergenza 118 dopo che, secondo le sommarie informazioni finora filtrate sul caso, ha rischiato l’annegamento in una piscina gonfiabile montata nel giardino dell’abitazione di famiglia.

Un tragico incidente che si sarebbe consumato nel giro di pochi istanti. Il piccolo, di appena ventuno mesi, sarebbe stato intento a giocare nei pressi del gonfiabile, profondo poche decine di centimetri, quando sarebbe caduto al suo interno.

Subito rinvenuto dai genitori, immediata è partita la richiesta dei soccorsi, prestati dai sanitari giunti sul posto con un’ambulanza medicalizzata.

Il bimbo è stato quindi trasferito in elicottero all'Ospedale "Regina Margherita" di Torino, dove è giunto in stato di arresto cardiaco. Ora si trova ricoverato nella Rianimazione del nosocomio infantile, dove i medici stanno cercando di salvargli la vita.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium