/ Attualità

Attualità | 09 luglio 2020, 09:22

Beretta risponde a Fantino: "Non ci si può sottrarre alla responsabilità politica di chi ha compiuto scelte discrezionali nell’esercizio autonomo"

Riceviamo e pubblichiamo la nota del primo cittadino di Borgo San Dalmazzo

Beretta risponde a Fantino: "Non ci si può sottrarre alla responsabilità politica di chi ha compiuto scelte discrezionali nell’esercizio autonomo"

Il Consigliere Fantino chiede di conoscere alcune circostanze (data, relazioni tecniche, importi, documentazione, etc.) relative a un incontro tenutosi il 23 maggio 2018 tra il Comune, il Parco Alpi Marittime, l’Associazione Know – How e la Provincia di Cuneo (presenti, per il Comune, il sottoscritto e lo stesso Fantino, all’epoca dei fatti Assessore ai Lavori Pubblici, Patrimonio, Interventi di Riqualificazione Urbana, Agricoltura, Montagna e Polizia Municipale).

Poco importa, in questa sede, evocare dati, e circostanze particolareggiate, tutto ciò sarà oggetto di risposta nelle sedi istituzionali opportune.

Quello che, invece, è opportuno sottolineare, è che il Consigliere Fantino, come già detto, all’epoca dei fatti, rivestiva la funzione di Assessore con deleghe ai Lavori Pubblici, Patrimonio, Interventi di Riqualificazione Urbana, Agricoltura, Montagna e Polizia Municipale (decreto Sindacale n. prot. 10075 del 19.06.2017).

Nessuno, più di lui, godendo della più ampia fiducia da parte del Sindaco e, quindi, nella più ampia autonomia di gestione della delega che gli era stata affidata (si ricordi: ai Lavori pubblici e agli Interventi di Riqualificazione Urbana!) aveva il potere e la facoltà di indirizzare la politica dell’Amministrazione e di promuovere nelle riunioni di Giunta la discussione idonea al caso per pervenire alle opportune decisioni da assumere.

Non è pensabile che un Assessore con delega agli Interventi di Riqualificazione Urbana partecipi a una riunione sulla riqualificazione dell’area della ex Stazione Ferroviaria solo perché quel giorno era “presente per caso in Comune”.

Tali semplici considerazioni evidenziano come non ci si possa sottrarre alla responsabilità politica di chi ha compiuto scelte discrezionali nell’esercizio autonomo, libero e consapevole della propria funzione amministrativa.

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium