/ Attualità

Attualità | 11 luglio 2020, 09:30

Nuovi moduli antincendio sui mezzi dell’Aib Paesana: garantiranno alti standard di intervento in caso di roghi boschivi (FOTO)

Intervento oneroso, specialmente dal punto di vista economico. Realizzata anche una vasca in acciaio alimentare, per l’eventuale rifornimento dell’acquedotto in caso di siccità. Acquistata anche una pompa idrovora da 600 litri al minuto: in caso di alluvione, permetterà il prosciugamento di grandi ambienti in tempistiche ridotte

I nuovi moduli anticendio e la nuova pompa idrovora in dotazione alla squadra Aib di Paesana

I nuovi moduli anticendio e la nuova pompa idrovora in dotazione alla squadra Aib di Paesana

Sono terminati in questi giorni i lavori di realizzazione del nuovo modulo antincendio, installato su uno dei tre mezzi in dotazione alla squadra Aib di Paesana.

Il “blitz” è opera dell’officina meccanica OMSMAG, del paesanese Stefano Alberto. È composto da una vasca da 500 litri in acciaio alimentare, un motore a scoppio che consente sia di pressurizzare l’acqua in uscita, sia – attraverso un pescante – di pompare acqua all’interno della cisterna, in caso ad esempio di approvvigionamento idrico da un canale o da un corso d’acqua, e di due naspi con altrettante lance.

Il nuovo modulo antincendio va ad inserirsi in una più ampia operazione – avviata da tempo – di rinnovamento delle attrezzature in dotazione alla squadra Aib di Paesana, guidata da Andrea Borgogno.

Il parco mezzi del gruppo conta infatti su due pick-up, un Toyota Hilux e un Nissan Navara, e su un Iveco VM90. Su tutti e tre i mezzi, sono stati infatti rifatti ex novo i moduli antincendio. L’OMSMAG ha seguito i lavori di ogni singolo modulo, predisponendo tre attrezzature pressoché identiche come principio di funzionamento, in modo da uniformare le procedure d’intervento in caso di incendio boschivo.

La capacità di carico idrico dei moduli, in totale, raggiunge i 2200 litri d’acqua: 500 possono essere caricati sul Toyota, 500 sul Nissan e 1200 sul VM 90.

Inoltre, le caratteristiche dell’ultimo modulo, montato sul pick-up Toyota, con cisterna in acciaio alimentare, rende possibile l’intervento dei volontari Aib anche in caso di siccità, qualora si rendesse necessario rifornire d’acqua le vasche dell’acquedotto comunale.

Il materiale della vasca è idoneo infatti al trasporto di acqua potabile, anche per scopi anche alimentari.

Di pari passo, proprio in questi giorni, la squadra AIB si è dotata anche di una nuova pompa idrovora, con una capacità di flusso – a pieno regime – di 600 litri al minuto. Un macchinario altamente performante e che, in caso di alluvioni o allagamenti, permetterà di prosciugare anche grandi ambienti in tempistiche ridotte.

L’acquisto di tutta la nuova attrezzatura è stato reso economicamente possibile da fondi propri della squadra AIB, in aggiunta a contributi di Fondazione CRC, Fondazione CRT, Comune di Paesana e Bacino imbrifero montano del Po.

Un impegno di spesa non indifferente – spiega il caposquadra Borgogno – che ci siamo accollati anche direttamente come squadra, per dotarci di attrezzature che garantiranno alti standard qualitativi in caso di intervento, sia su incendi boschivi che in caso di calamità naturali”.

Nicolò Bertola

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium