/ Attualità

Attualità | 13 luglio 2020, 17:25

Bra, la tragedia del piccolo Nicola motivo di speranza per tre bambini malati

I genitori del piccolo spentosi venerdì al "Regina Margherita" hanno scelto la donazione degli organi, già trapiantati a pazienti pediatrici degli ospedali "Gaslini" di Genova e "Papa Giovanni XXIII" di Bergamo

Bra, la tragedia del piccolo Nicola motivo di speranza per tre bambini malati

Diventerà un’occasione di speranza per le famiglie di altri tre bambini malati l’altruistico gesto compiuto dai genitori di Nicola Morando, il bimbo braidese di appena ventun mesi spentosi venerdì all’ospedale "Regina Margherita" di Torino.

Martedì scorso Nicola era stato trasportato in elicottero all’ospedale torinese dopo essere caduto nella piscina gonfiabile montata nel giardino di casa. Un fatale incidente rispetto al quale nulli si sono purtroppo rivelati i tentativi di rianimarlo tentati dai soccorritori del 118, arrivati in pochi minuti presso la villetta della sua famiglia sulla collina braidese, come dei medici del nosocomio infantile, che venerdì scorso, dopo tre giorni di ricovero in Rianimazione, si sono dovuti rassegnare a decretare la morte del piccolo.

Alla difficile ma generosa scelta compiuta dai genitori, sabato è seguito l’espianto degli organi dal corpicino del piccolo, i cui reni sono già stati trapiantati su due pazienti pediatrici dell’ospedale "Gaslini" di Genova, mentre il fegato è stato destinato ad analogo intervento presso l’ospedale "Papa Giovanni XXIII" di Bergamo.

Redazione

MoreVideo: le immagini della giornata

Загрузка...

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium