/ Viabilità

Viabilità | 24 luglio 2020, 18:28

Ostana per il turismo ecosostenibile: a monte del capoluogo si sale solo in navetta o… pagando il parcheggio (6 euro a veicolo)

Lo ha deciso l’Amministrazione comunale del sindaco Silvia Rovere. Costo della navetta: 2 euro a persona, 4 euro per equipaggio fino a 4 persone. Chi acquisterà nelle borgate prodotti per almeno 15 euro, si vedrà rimborsare la tariffa. Chi prenota nelle strutture ricettive, ne sarà esentato

Ostana, località Villa

Ostana, località Villa

Anche a Ostana si pagherà il parcheggio, la domenica e comunque nei giorni festivi, su una buona parte del territorio comunale.

Lo ha deciso l’Amministrazione comunale del sindaco Silvia Rovere, nell’ambito di una più ampia “regolamentazione dell’accesso per auto e motoveicoli, alle borgate dislocate oltre il capoluogo”, vale a dire quindi tutte quelle borgate al di sopra di località Villa.

La linea adottata dal Comune viene fatta poggiare sul pilastro cardine dell’“accesso sicuro e sostenibile”. E si articola su due punti.

Ostana attende con lo spirito di accoglienza di sempre i turisti che vorranno conoscere il suo straordinario territorio. – spiegano dal Comune – Per preservarlo e per mostrarlo in sicurezza è costretta a disporre misure che evitino un sovraffollamento nocivo e poco sicuro, prima di tutto, ai visitatori stessi.

L'unico modo per garantirlo è regolamentare gli accessi alla parte alta del territorio comunale”.

Come evitare dunque “un sovraffollamento nocivo e poco sicuro”? Con un servizio navetta ed un… parcheggio a pagamento nelle borgate a monte del concentrico.

Da sempre critico con la linea adottata nella vicina Crissolo (specialmente nei confronti del parcheggio a pagamento sul pianoro di Pian del Re), il sindaco Rovere – di fatto – ha adottato lo stesso provvedimento sulla parte “alta” del suo comune.

I parcheggi della “Villa” saranno gratuiti. Di qui in poi, però, “l’accesso sarà consentito anche a auto e motoveicoli, al costo di 6 euro a veicolo, fino all’occupazione dei posti parcheggio disponibili”.

Terminati i parcheggi liberi, si salirà soltanto più a bordo delle navette, a partire da località Villa e fino a località Durandin, con tappe nelle borgate intermedie: un servizio dedicato a chi “cogliendo lo spirito ecologico dell'iniziativa – continuano dal Comune – deciderà di lasciare la propria auto nei parcheggi gratuiti di località Villa”.

Costo della navetta: 2 euro a persona, 4 euro per equipaggio fino a 4 persone.

Le “misure adottate per rendere l'accesso a Ostana sicuro e sostenibile” sono in vigore nei giorni festivi nel periodo tra il 12 luglio e il 30 agosto dalle ore 8 alle ore 18.

Residenti, proprietari di case, affittuari possono circolare liberamente, previo rilascio gratuito da parte del Comune di un apposito pass. Potranno transitare sino a Pian dla Charm anche i detentori di permesso per l’accesso alle strade agro-silvo-pastorali e i mezzi che trasportano portatori di handicap (con regolare contrassegno in corso di validità).

Inoltre, chi dimostrerà, con ricevuta o scontrino fiscale, di aver acquistato prodotti – nelle borgate a monte del capoluogo – per un importo pari o superiore ai 15 euro, potrà vedersi rimborsato il costo della tariffa del parcheggio (6 euro).

La prenotazione scritta presso strutture ricettive nelle borgate interessate dall’ordinanza varrà automaticamente come pass di accesso. Ai ciclisti, infine, è consentito il libero accesso.

Il provvedimento – aggiungono dal Comune – si è reso necessario per poter accogliere in sicurezza i visitatori e i turisti che intendono conoscere il territorio di Ostana e fruirne nelle migliori condizioni.

Si tratta di un’estate particolare che, dopo la pandemia, sta spingendo molte persone a trascorrere le loro Ostana intende accoglierli nelle migliori condizioni, evitando congestioni che comprometterebbero la sana, e gratificante fruizione del suo territorio; un’esperienza unica e appagante su un balcone naturale al cospetto del Monviso.

Ma che può diventare fastidiosa e irritante se vissuta nella confusione o peggio ancora nell’ingorgo di automobili. Ostana è tra i Comuni Fridays for future, e intende mettere in atto tutte le misure che consentono un nuovo atteggiamento nei confronti della Terra, nel rispetto della nostra casa comune.

L’Amministrazione invita inoltre a condividere l'impegno ad un atteggiamento di rispetto dell'ambiente, che la vede protagonista tra i Comuni Fridays for future, consentendo uno smaltimento ottimale dei rifiuti che comporta come primo suggerimento quello di riportarli con sé.

La raccolta rifiuti in paese è infatti calibrata sul numero della popolazione residente e diventa già impegnativo smaltire l’eccesso che nei mesi estivi si verifica a causa dei turisti residenziali. Si suggerisce dunque a chi ci visita in giornata, di non lasciare traccia del proprio passaggio”.

Nicolò Bertola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium